“Amare” il verbo più bello..

“E’.. l’Amico è.. qualcosa che più ce n’è meglio è.. canto in allegria questa mattina fredda questa bella canzone di un po’ di tempo fa di Dario Baldan Bembo chè mi è sempre piaciuta tanto. Eccomi qui di nuovo. Scrivere qui sul mio amato diario di bordo mi piace sempre tanto. Ed il tempo che trascorro qui su smilingdog mi rilassa sempre molto e mi piace tanto. Così eccomi qui dopo un giorno che non scrivevo. Le mie giornate a volte sono piene di impegni come quella di ieri chè sono andata dal mio psicoterapeuta giovane medico bravo, il quale mi ha trovato bene. Abbiamo parlato tanto. La cosa mi ha fatto tanto piacere. Ho parlato dei miei anni di gioventù, tanti ricordi sono riaffiorati. Belli e brutti. E’ stata una bella conversazione. Poi terminata la seduta, io ed Hermano siamo prima andati al bar a berci un bel cioccolato caldo con panna poi mi sono fatta “portare” al McDonald vicino, e mi sono gustata un ottimo cheesburger, oh! come era gustoso e buono. Mi sembrava di starmene fuori dall’Italia, tanti ricordi di viaggi lontani, e sì, mi sembrava di starmene per un momento in vacanza. Lontano da tutti e da tutto. Mi sono divertita. Patatine fritte con maionese e poi via rientro a casa dove c’era il mio dolce ed amato gattino ad aspettarci. Le sue feste e coccole mi ridanno la vita e la gioia di vivere. Come quando la sera ci addormentiamo fra fusa e coccole. Provo una gioia vera e divento serena. Tra le coperte calde, il letto comodo e grande ed il mio gattino che si addormenta tutte le sere vicino a me. Fumo la mia sigaretta “di rito” la sera prima di addormentarmi chè mi piace più delle altre, in compagnia dei miei pensieri serali, una piccola preghierina e via m’addormento subito. Ieri mi sono addormentata facilmente. Accade spesso. Di rado mi addormento con difficoltà. Così dopo sogni belli sereni e colorati (ho sognato anche mia mamma che bellissima e giovane mi sorrideva!) mi sveglio dopo ben 12 ore di sonno consecutivo. Mi sveglio chè sono serena sempre in compagnia del mio gattino. Ci svegliamo insieme. Accendo la prima sigaretta del giorno, me la fumo mentre ancora forse dormo, e mi alzo. La luce del soggiorno è ancora scura. La giornata è senza sole e fredda. Preparo il mio caffè. Infilo la mia giacca di pile bella calda color a pois rossi e blu e comincia la mia giornata. Il dottore mi ha scalato ancora una medicina. Mi sento già meglio. Spero di poter continuare con questo dosaggio che è minimo, ma che mi fa sentire meglio con me stessa. Con i miei pensieri più sciolti e mi sento meno addormentata, meno sedata. Il caffè me lo gusto ed osservo le mie bellissime piantine che ho di fronte a me. Il vento ce n’è stato questa notte ma loro se la sono cavata. Una nuova rosellina è spuntata. Sorseggio il mio caffè ed intanto fumo una bella sigaretta. Il mattino mi piace sempre molto. Sono riposata ed anche rilassata. Il giorno di ieri mi è piaciuto molto. Mi fa bene uscire ogni tanto. Fa bene al mio umore. Esco per poco tempo, ma così respiro ossigeno e mi sento bene. Oggi mi sento meglio rispetto i giorni passati e scrivo più sciolta con meno fatica. La casa è calda. Ed io mi sento bene nella mia pelle e nei miei vestiti caldi. Come mi piace l’atmosfera invernale. Con la sua bella ed unica intimità. Con il suo calore casalingo. Con i suoi piatti caldi da preparare e da mangiare. Oggi mi sento più giovane rispetto a come mi sentivo solo ieri. Mi sento meglio. Come se il mio cervello respirasse di più. Spero che duri. Prego che duri. Mi sento più me stessa.

Mi accendo ora un’altra sigaretta mentre odo il vento soffiare forte fuori dalle finestre ed il mare giungere a riva agitato, mosso..

Vorrei che il tempo si fermasse così.. ad oggi.. chè sono serena maggiormente rispetto i giorni passati.. Chè le mie paure sono minori.. le mie ansie pure.. Mi fa bene molto parlare con il mio giovane medico psicoterapeuta. Ogni volta che torno da una seduta di dialogo con lui, poi mi sento sempre meglio e più leggera. Mi aiuta tantissimo. Mi piace tanto essere ascoltata attentamente, non mi capita spesso di essere ascoltata anche perchè sono poi molto “chiusa” di natura, parlo con difficoltà della mia Vita, mentre con lui mi apro con molta facilità e confidenza. E’ un bravo e meticoloso medico. Così ieri ho ripercoso alcune tappe importanti della mia vita. Chè in genere non racconto mai a nessuno. Ma a nessuno! E vederlo interessato ai miei racconti e vederlo farmi anche domande pertinenti sul mio tracciato di vita, mi piace moltissimo. Forse piace proprio a tutti essere ascoltati ed essere per un momento al centro dell’attenzione di qualcun altro. Di potersi aprire senza essere giudicati. Di poter parlare francamente. Mi accade così di rado che ogni volta che poi torno da lui io poi esco che sono più leggera ed anche molto più contenta.

L’attenzione è una forma di grande intelligenza e soprattutto generosità d’animo. E dare spazio a qualcun altro ed alla sua vita è importantissimo. Voglio molto bene al mio medico. Mi dà la possibilità di rivedere la mia vita e le mie esperienze, anche se remote. Hanno la loro importanza.

E poi ridiamo insieme, è simpatico molto!

E così poi il cheesburger che ho mangiato al McDonald era ottimo! E mi sentivo anche più giovane ed in vacanza!

Questa mattina poi una bella e lunga chiaccherata con mio padre. Le nostre lunghe chiacchierate telefoniche. Sulla nostra bella famiglia! Ricordi di come cucinava bene mia mamma e di come era bella!

Ora mi sento più “centrata” con la mia personalità. Con la mia persona. Chè altrimenti dimentico me stessa, il mio modo di essere, la mia personalità e carattere.

Oggi mi sento più in sintonia con me stessa. Mi sento meglio.

La canzone che inserisco oggi sul post è “L’Amico è” di Dario Baldan Bembo. Mette allegria e dà sempre un bellissimo messaggio. Oggi non mi sento affatto così sbagliata, in errore. Oggi sono più “buona” con me stessa. E mi viene anche da sorridere.. Oggi è un giorno .. e speriamo si mantenga così.. Mi sento leggera ed è come se avessi respirato più ossigeno.

Ho scritto con molta facilità questo post. Ad Hermano preparerò credo una bella carbonara per quando torna dal lavoro, ho energie e non ho quel sonno che un po’ mi pesava nei giorni passati.. Oggi sono sveglia e pimpante! Ed ho voglia di ascoltare buona  musica! Di starmene su Facebook, di rilassarmi, e di accettarmi per come sono, cercando, quello sì, di migliorarmi sempre un po’. Ma la serenità credo sia il Dono più bello, più bello persino della Felicità, ed io bisogna che sappia godere della serenità quando giunge al cuore, chè è una sensazione bellissima.. di quiete e di pace.. quasi sconosciuta quando ero giovane. Oggi in questo momento mi sento serena ed in coerenza con il cuore che batte lieve e calmo.

Essere coerenti con se stessi, con il proprio cuore, non mi accade spesso. E’ una forma di crescita anche questa. Ascoltare il proprio cuore ed agire di conseguenza. Non d’impulso come quando si è giovani. Ma sentirne i battiti ed amarlo, amarlo. Amare tanto quello che si ha. Amare è il verbo più importante che ci sia. Amare ed essere amati.. Amare. Il cuore ha tanto bisogno di amare.. chè altrimenti non vive.. ed invece i suoi battiti esistono, provano gioia dolore amore paura.. bisogna tutelarlo il proprio cuore ed amarlo tanto ed amare.. chè il cuore ha bisogno di amare.. per vivere.. per sopravvivere.. per vivere una vita più bella.. Amare..

Ed ascoltare una bella canzone.. oh! che gioia per il mio cuore.. che ama cantare e sognare.. anche in compagnia in allegria.. che tante volte è rimasto solo ed anche un po’deluso.. ma poi scopro dentro di me che è forte.. determinato.. un po’ timido a volte si nasconde.. poi riprende il suo cammino ed anche con un vento forte e gelido continua a battere come battiti di ali.. e continua ad amare la Vita.. i suoi giorni.. i suoi ricordi.. e tutto ad un tratto dimentica il passato e torna quasi a giocare.. come un bambino mai cresciuto.. a sognare amori impossibili.. a continuare ad amare.. a rievocare.. a sorridere.. Basta poco al mio cuore per essere gioioso.. chè io ami un po’ di più.. sostenuta dalla memoria che a volte rimuove e dimentica.. poi all’improvviso eccomi.. sostenuta dal Vento fragile e forte allo stesso tempo della Vita stessa ritornare a sperare.. chè il cuore ha bisogno di sogni.. di amore, e di sperare.. mai togliere la speranza ad un cuore.. mai togliergli un sogno sognato.. mai.. la sua libertà.. il suo essere vivo.. oh! quanto è importante avere un cuore “vivo” ancora vivo, che sogni ed ami ancora.. chè speri.. come fosse nato oggi.. Eppure lui, il tuo cuore, ti fa compagnia da sempre. E’ il medesimo. Se lo ascolti bene è sempre giovane. E’ sempre un “ragazzino”.. che ama sorridere agli altri conm fiducia ed amore. Questo è il mio cuore. L’ho descritto bene. Ed io gli voglio molto bene. E’ certamente nato libero, e la libertà la ama tantissimo.. Ama amare, sognare, partecipare, ascoltare. E’ un po’ ribelle rispetto alle convenzioni.. lo è sempre stato. Sono nata da una famiglia che non ama le convenzioni. E che ama la libertà.. E così oggi ho una visione più lucida di me stessa.. chè oggi mi sento più giovane.. Il mio cuore più forte e vivo! Più vitale. Ora termino qui di scrivere. Chè parlerei per molto più tempo e spazio. Oggi non ho voglia di pensare ai miei difetti, alla mia incostanza, ai miei voli pindarici, alle mie disillusioni. No. Oggi mi sento più me stessa e con una marcia in più. Sempre pronta a nuove amicizie. Mi è sempre piaciuto fare nuove amicizie. E va bene. Termino qui il post di oggi.

Buongiorno a te che passi e leggi! ❤

smilingdog

 

Annunci