Sembra già.. aria di Primavera..

“Così vai via.. l’ho capito sai.. chè vuoi che sia se tu te ne vai.. canto insieme a Claudio Baglioni questa sua bella canzone “Amore bello” chè Claudio Baglioni è tra i miei preferiti cantautori da sempre. Canto ed odo le onde del mare giungere a riva a ritmi regolari sospinte da un leggero vento che sospinge anche le foglie delle mie belle e rigogliose piantine fuori dalla finestra. Il Cielo è limpido, azzurro, splendente di raggi di sole.. una meraviglia.. Così eccomi qui.. respiro lentamente.. mi sono svegliata tardi questa mattina.. Ho poltrito nel letto fino alle 10 del mattino.. ma starmene a dormire così fino a tardi non mi piace.. mi piace svegliarmi verso le 8, 8.30 del mattino. Ho più tempo per godermelo il mattino, chè è sempre bello, i suoi colori, è prezioso per me. Svegliarmi tardi lo facevo tanto tempo fa. Ora nonmi piace poltrire troppo il mattino. Non mi piaccio quando sono così pigra. Ora sono le 11.57, quasi mezzogiorno. Sospiro. Mi sono svegliata chè ero un po’ ansiosa. La mia ansia che ogni tanto riaffiora. Che “borcia” direbbe sospirando mia madre, usando questo termine che quasi non ricordavo più. Noto con piacere che il mio blog smilingdog ha un lettore in più! La cosa mi fa moltissimo piacere. Così anche oggi scrivo qui. Accendo una sigaretta, odo le automobili passare sotto casa, la terrazzina della mia cucina è aperta ed è colorata di aria buona e di raggi solari. Timbuctu va e viene e gironzola anche per la casa.. Già. E’ una splendida mattina di Gennaio. Questo mese lo amo particolarmente. L’Inverno, i suoi bei colori quando c’è il sole, le sue belle ombre, i suoi chiaroscuri netti. Decisi. Come è deciso il suo freddo. E starmene nel letto la sera sotto il mio piumone oh! come mi piace.. Abbracciata al mio tenero gattino.

Febbraio mi piace un po’ di meno. L’aria del Carnevale mi ha sempre molto moltissimo immalinconito, sin dalla mia tenera età. L’aria della grande confusione e delle mascherine non mi è mai piaciuta e durante questo periodo sono sempre giù, malinconica e triste. Così è come se ne sentissi già il suo sentore. La sua vicinanza. Febbraio mi piace per la sua neve che ogni tanto giunge anche qui. Poi no. Il Carnevale non mi è mai piaciuto. Anche se negli ultimi anni dei miei gentili vicini di casa mi portano spesso degli ottimi e gustosi dolci tipici ed io ed Hermano ce li mangiamo contentissimi e di gusto! Le famose zeppole! I bomboloni alla crema fatti in casa ed appena sfornati, caldi. Una delizia per i nostri palati. Rimasti ancora un po’ bambini.

Mi sono svegliata non troppo in forma. Ero piuttosto “acciaccata” da pensieri opprimenti. Un caffè mi ha risollevato un po’. Osservare i miei fiorellini che sono di fronte al tavolo dove io seggo nel soggiorno, che sono cresciuti ulteriormente mi hanno rallegrato un po’.

Oggi sono “pessimista”. Non c’è niente da fare. Mi sono svegliata così. Pensieri amari mi hanno subito svegliato. E così oggi ho un po’ di amaro in bocca. Non tutti i giorni sono uguali. E non riesco a dominarli questi pensieri che rabbuiano il mio umore. Già.. malinconia.. ed anche tristezza.. la mia.

Spero piano piano vadano via.. lontano da me.. chè altrimenti alimentano le mie paure.. riguardanti il domani.. il futuro.. “che borcia!” direbbe anche mia madre.. “che borcia!”..

Così oggi mi sento meno libera e “prigioniera” in questo mio corpo che sento pesante. E “prigioniera” delle mie paure. Saranno stati anche i sogni che ho fatto questa notte che è stata lunga, chè mi sono vista più giovane.. ed ho avuto rimpianti.. di una gioventù che non ho più.. e che avrei potuto forse vivere in maniera più libera e felice. Già, è cominciata così questa giornata. Come fosse una giornata “no”. Succede.

I colori di oggi assomigliano ai colori di un principio di Primavera. La Primavera! Chè un tempo mi piaceva tanto! Ora ne ho un po’ paura. Ho paura della mia malinconia.. chè riaffiori ai colori di questa splendida Stagione. Così stamane faccio i conti con questa parte del mio carattere malinconico. Deglutisco e ci faccio i miei conti. Sospiro. E non so come mandar via l’ansia che ho. Forse una bella canzone può fare il miracolo! E sorrido ora tra me e me.. Delle volte, anzi spesse volte, quando scrivo poi la malinconia se ne va. Quando scrivo qui. Piano piano mi alleggerisco.. e ritorna tutto alla normalità. Bisogna vivere giorno per giorno senza preoccuparsi dell’avvenire. Questo ce lo hanno insegnato! Ed ora pian piano mi sovviene e sto pian piano riemergendo da questo lungo sonno di questa notte, troppo lungo! E con sogni che forse non mi sono piaciuti. Alcuni. Perchè ora sto ricordando altri sogni, bellissimi! E sorrido di nuovo.

Accendo un’altra sigaretta. La mia instancabile amica di vita, la mia sigaretta! Che fuma.. mentre io scrivo qua. Sto riprendendo la mia facoltà di reagire. Ora. Ritrovo la mia forza per mandar via pensieri che non mi piacciono e la mia ansia, che ho sin da giovanissima ragazza. Come mangiavo avidamente e continuamente le mie povere unghie delle mie mani magre. Erano unghie martoriate da me, che ero sempre in preda di un’ansia fortissima. Sì, gran parte della mia vita l’ho vissuta sempre in uno stato di agitazione quasi cronica. Ora mi sono calmata tantissimo rispetto al passato. E’ il mio temperamento che è così. Le mie insicurezze, il mio cronico sentirmi una foglia al vento.. la mia fragilità in mezzo al mondo.

Ma scrivere e gettare i propri pensieri su di un foglio è veramente terapeutico. Come rivisitare e mettere in ordine i propri pensieri. Così fragili anch’essi.

Fumo.. e predo una pausa.. e penso un momento fra me e me..

Mi piacerebbe uscire un po’. Forse mi farebbe bene respirare un pochino di aria fresca. Ossigenare un po’ la mia mente.. Poi, pigra, non lo farò. Già lo so. Fumerò una sigaretta in compagnia nascosta fra le mie belle piantine, osserverò il Cielo oggi azzurro bellissimo, un bacio verso l’Alto a mia mamma, che oggi più che mai ne sento ancora la mancanza. Così respirerò l’aria fresca di oggi, più mite già rispetto i giorni passati. Sembra proprio una giornata di inizio Primavera!

Ed è importante che io non pianga su di me sul mio passato. Chè non sia così severa con la mia vita. E’ importante essere clementi con  se stessi e con gli altri. Non posso tornare indietro sui miei errori. E neppure farsi influenzare da sogni notturni che non mi sono piaciuti. Faccio fatica oggi a cominciare la mia giornata ed essere serena. Sono più pensierosa. Forse il cammino di guarigione è anche questo. Fare i conti con i propri pensieri e le proprie preoccupazioni. Chè nella mia vita ne ho avute sempre tantissime. Sin dalla mia prima giovinezza. Così comincia la mia giornata di oggi. Piano piano comincio la mia giornata, i miei pensieri comunque troveranno una soluzione alle mie preoccupazioni che ho. La Vita non è solo un gioco. Anche se a volte vorrei tanto solo giocare. Liberarmi. Ed essere leggera leggera.

Oggi tra le altre cose, non ho voglia di fare niente. E niente farò. Mi riposo. Ecco quello che farò. Mi riposerò. Chè anche dormire tanto.. stanca..

smilingdog

 

 

 

Annunci