Un giorno di pioggia..

“Giorni di neve.. canto questa bella canzone di Claudio Baglioni pensando alle mie nipotine.. mentre fuori c’è il sole e l’aria è un po’ più frizzante. Ho dormito tanto e bene, ed i sogni sono stati bellissimi! Oh! Sì! Così questa mattina mi sono alzata bene, l’umore buono. Un raggio di sole scalda la cucina alla mia sinistra illuminandola tutta. Timbuctu ha già mangiato la sua porzione di riso e pesce, gli piace tantissimo! Ed io qui, nel mio piccolo spazio che ho ritagliato per me scrivo chè sono contenta. Contenta di respirare ossigeno per il mio cuore e la mia mente. Uno spazio questo del mio blog che in parte mi ridona me stessa, la mia voglia di esserci, di esprimermi, e di riassaporare una sorta di libertà che a volte questo suo bel sapore di aria fresca nei capelli mi manca altrimenti. Ma qui, in queste righe che scrivo, mi ritrovo, e ritrovo parti di me anche che mi piacciono. Così eccomi qui anche questa mattina. Sigaretta accesa, il sole che splende fuori dalle finestre, un bellissimo Cielo limpido, il mio caffè che mi sono gustata, e la giornata anche questa ha avuto inizio. Ultimamente mi sveglio sempre bene. Intatta la mia mente riposata veramente. Altrimenti a volte la mia mente non si riposa bene neanche la notte. Ed invece questo periodo dormo per dormire. E sogno sogni belli! Che stupore che provo di fronte alle immagini onoriche che vedo nei miei sogni! Mia madre! La mia famiglia in case elegantissime, che neanche esistono nella realtà. Ne sono sicura. Talmente belle che ancora le devono “inventare” “pensare” “ideare”. Elegantissime soprattutto come lo era mia mamma. Mia madre era una donna molto elegante, cosa che non sono io. Credo. Lei vestiva sempre molto bene e curata, e curava anche i particolari, dagli orecchini, a tutti gli accessori. Ed i suoi gioielli erano bellissimi. Gioielli che mio padre gli regalava. Era una donna con tanto tanto buon gusto. Io vesto semplicemente. Forse anche troppo. Quasi dimessa nei miei vestiti ultimamente. Un tempo forse, un tempo remoto, forse ci ho tenuto anche io alla mia femminilità. Tra orecchini che indossavo quotidianamente, profumi, accessori che ho sempre tanto amato, curavo di più il taglio dei miei capelli che ricordo sono sempre stati bellissimi, ora lo ammetto mi curo di meno. Ed un po’ me ne dispiace. Ci vado di rado dal parrucchiere. Vesto vestiti comodi e semplici semplici. Non indosso più nè bracciali che mi piacevano tanto, nè orecchini. La mia femminilità l’ho un po’ quasi dimenticata, messa un po’ troppo da parte. E me ne dispiace. Mi trascuro un po’ troppo. Ma la mia pigrizia è grandissima. E poi ho pochissimi stimoli. Esco così di rado. Ed un po’ me ne dispiace. Un tempo ci tenevo un po’ di più. Fino a pochi anni fa. Fino all’ultima cristi lunghissima che ho avuto. La quale crisi ha ancora strascichi su di me, sulla mia persona. Oggi piuttosto ho appuntamento con il mio psichiatra. Parleremo un po’ insieme. Gli dirò tante cose. Comunque se ci penso bene, non sono tanto lontana da me. Anche da bambina provavo gli stessi sentimenti che provo oggi. Di torpore e di malinconia del tempo che passa. Ero una bambina malinconica ed anche molto triste, soprattutto la mia primissima infanzia. Mi si è spezzato il cuore nei miei primissimi anni di vita ed ancora a volte mi trovo lì, in quel dolore nel cuore. Lo stesso. Il medesimo. Non se n’è andato via. Così ci sono abituata ad essere triste. A volte sono così triste che credo si senta, si percepisca anche da lontano, anche se nessuno a volte ho l’impressione quasi certezza che nessuno se ne sia mai accorto. Chi lo sa? Per me è così presente e forte che credo si possa sentire, percepire, eppure mi sono sentita sempre sola in questa mia tristezza, questa mia parte di persona. Ma ho l’impressione che mai ma mai nessuno se ne sia accorto. Nemmeno uno psichiatra. Mai nessuno ha voluto parlarmi della mia grandissima tristezza che ho dentro il mio cuore, nessuno ma nessuno. Forse è invisibile. Impercettibile ed anche forse nascosta molto bene. Ed è per questo motivo che sono sempre stata attratta da persone tristi. Gli affini con gli affini. Ed  è lì in attesa di essere consolata. Una tristezza inconsolabile. Un fiume di lacrime che scendono silenziose. Così quando sono lì, in questo stato d’animo mi riconosco di più e mi voglio anche più bene. Ed è un po’ per me come tornare bambina. Mi riconosco.. e comincio a nuotare in questo spazio che è mio da quasi sempre. Da quasi subito nella mia Vita. Certo, poi mi risveglio e sono di nuovo più allegra. Un po’ più vivace. Semplicemente mi ridesto, come ad indossare una nuova sempre mia veste, e riprendo a vivere sempre con molta semplicità.

Oggi, questa mattina, l’umore non è malvagio. Ho già appetito, chè ieri ho mangiato meno. Mi preparerò qualche cosa di buono.

Oggi, che ho ricordato la mia malinconia quasi costante, sono contenta di averla descritta qui. E sì, forse la tristezza rimane invisibile, poi ci penso un po’, e gli occhi dovrebbero esprimerla tutta. I miei occhi non li vedo già da un po’. Sono, me li immagino, senza Luce. Un po’ spenti. Occhi opachi che hanno quasi smesso di sperare, senza quasi più forze. Sono, lo ammetto, stremata dalla stanchezza animica che provo. Vedremo il da farsi. Ascolterò una bella canzone. mangerò qualcosa che mi metta un po’ più di buon umore. E comincerò a vivere anche questa giornata.

Questa bella giornata di sole..

Non ho molte passioni nella mia vita. E neanche troppi interessi. Ne avevo di più quando ero giovane. Ora ne ho pochi. La stanchezza ha preso il loro posto.

Anche oggi ho concluso il post. Una canzone bellissima che io amo tanto ascoltare che s’intitola “Cincinnato” scritta e cantata da Claudio Baglioni inserirò qui oggi.

Ho scritto poche righe e poche cose. Ma questa sono io. La mia natura crepuscolare, autunnale.. che ama i ricordi.. le foglie che cadono romantiche a terra e guardare la pioggia cadere da dietro le finestre..

smilingdog

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.