Tra parole di catene ed un cuore che vuol volare..

“.. Che resistere non può.. ad un così dolce pianto.. l’Amore .. l’Amore mio.. E’ tarda mattinata, anzi sono le prime ore del pomeriggio. Sono quasi le 3. Il clima è temperato ed il Cielo sereno. Sono abbastanza rilassata. Ho dormito tanto oggi. Ieri sera ho visto in compagnia di cari Amici il Festival di San Remo. Sono riuscita ad ascoltare poco le canzoni, ma devo dire che non mi è piaciuta tanto la prima puntata. Questa sera starò in casa e non lo vedrò. Ma sono stata bene in compagnia dei miei amici. Il ritorno a casa un po’ “rocambolesco” ma sono tornata sana e salva.

Ho poca voglia di scrivere. Ma non sono tanto capace di stare ferma. Così eccomi qui di nuovo. Ho perdiuto la mia bellissma ispirazione che per tanto tempo è stata mia compagna di vita, per lunghissimi anni. Ora non l’ho più. Ed allora scriverò un post breve. Non posso continuare a fare del male al mio amato smilingdog. Bisogna che mi rispietti di più e rispetti anche questo mio blog. Un po’ mi dispiace certamente. Ma non ne faccio un dramma. Ci sono cose più importanti nella vita.

Mi dedico alla mia musica. Alle mie amate canzoni. Ai miei fiorellini ed a tutto quello che amo. Forse fermandomi un pochino chissà l’ispirazione non ritorni? Ci credo ormai pochissimo.

E’ talmente tanto tempo che non mi piace quello che scrivo ed il modo che bisogna che prenda una decisione. E mi accorgo di essere molto debole. E la cosa non mi piace per niente. Mi lascio ormai piegare talmente tanto da non ritrovare più me stessa, e la mia forza di volontà. Non amo la mia debolezza, che non signfica fragilità d’animo, ma proprio una debolezza chè non porta alcun frutto. Mi devo fortificare affinchè io torni a piacermi di più.

E’ anche questo un esercizio spirituale. Ci devo mettere volontà ed impegno per migliorarmi e poter essere più forte e decisa.

Ecco anche oggi ho scritto. Basta così. Inserisco questa bella canzone di Andrea Bocelli chè ho appunto ascoltato ieri sera e che mi ha emozionato ancora tantissimo.

Non è per niente facile ritornare a se stessi dopo essere caduti così tante volte. E’ come risalire un fiume. Ci vuole tanta forza. E’ un combattimento. Ma io mi impegnerò. Tantissimo. Lo devo fare per me.

Ritrovare la mia personalità nascosta tra i meandri delle mie ossessioni e paure, della mia patologia, che mangia letteralmente succhia ogni parte di me. E’ davvero faticoso conviverci. Non solo per me ma per tutti quelli come me che hanno a che fare con questa malattia che è terribile. La qualità della vita se ne va, e tu a cercare dentro di te te stesso. Ecco oggi sono stata più sincera del solito. Combatto da tanto tempo quasi ad essere stremata e vinta. Ci rimane ben poco di me. Ed io lo so. Me ne accorgo e soffro tanto. Chiedo scusa a chi passa e legge delle mie considerazioni personali che scrivo ed appunto qui. Descrivo semplicemente come ci si sente, dall’altra parte della barricata.

Tra senso di vuoto in cerca di sè, stanchezza vitale, e quasi senza speranze di un futuro più bello. C’è chi è guarito, chi sta bene. Io sono quest’anno 26 anni che soffro. Si è così deboli rispetto agli altri, che si subisce la Vita, non si è più protagonisti dei propri giorni. Amateci di più. Lo so, non è per niente facile. Ma abbiamo tanto bisogno di essere supportati, amati proprio. Incoraggiati. Forse siamo tra gli “ultimi” e la patologia ci fa sentire così spesso sbagliati. Chè fa male al cuore. Non trattateci male, con violenza, che come bambini spaesati ci spaventiamo facilmente. Mah.. a volte non ha proprio senso. Amateci di più.

Spero di “rincontrarmi” un bel giorno anche lontano. Sì. La mia allegria, la mia voglia di vivere, di partecipare, di amare anche. Chè anche l’Amore a volte ci è negato. Così oggi vedo chiaramente le mie catene che m’imprigionano e non mi fanno sentire libera. Ossigeno. Ho bisogno di respirare l’Aria che ossigena la mia mente che ne è affamata. Forse mi lamento troppo. Ma è così che mi sento.

Dateci più libertà, più fiducia, ed anche amicizia.

Ora inserisco questa canzone. L’ascolterò con tanta intensità dentro il mio cuore.. che almeno lui a volte si sente libero.. libero di sognare.. e sì, di essere ancora al suo posto.. e vibra ancora vivo. Con una grandissima voglia di amare ancora e di respirare.. una poesia, un fiore.. l’Amore.. la gioa di battere ancora al ritmo della musica, dei ricordi.. a volte ho come l’impressione che il mio cuore ancora sia abbastanza vivo.. lo devo solo ascoltare ed aiutare amandolo io un po’ di più..

smilingdog

Annunci