“Non ti sento da tempo..

“Amore caro amore bello.. non ti voglio più.. ma cosa accade.. una bellissima canzone di Bruno Lauzi, un cantautore-poeta che io amo da sempre. E non smetterò mai di amare. Un grande cantautore. Canto questa mattina mentre odo le onde del mare giungere a riva lentamente e calme.. E’ uno splendido giorno di sole, il Cielo è limpido, soleggiato ed azzurro. E’ sabato. Ed io mi sento bene. Ho dormito tanto e mi sono svegliata verso le 7 del mattino. Io ed il mio gattino ci siamo alzati insieme come tutti i giorni. Una sigaretta accesa fumata nel soggiorno di casa, seduta al mio solito posto di fronte la finestra dalla quale si vedono i miei fiorellini, le mie piantine ed il Cielo. Lo scruto mentre invano cerco di rammentare i miei sogni notturni. Invano. Fumo e penso tra me e me. Sono di buon umore. Il sole mi mette sempre di buon umore. I suoi raggi mi rallegrano. Fumo e poi preparo il mio caffè. Un momento tutto tutto per me che mi piace tantissimo. Lo bevo, me lo gusto insieme ad un’altra sigaretta. E’ un momento di quiete dell’Anima. Questa mattina mi sento bene nella mia pelle. Oggi è il compleanno di Hermano. E sono già contenta. Festeggeremo insieme.

La mattina mi sveglio quasi sempre di buon umore. Poi quando c’è già il sole, i suoi primi raggi che illuminano sia il Cielo che la stanza, io mi rilasso e mi sento magicamente bene. La meteropatia esiste ed io ce l’ho da sempre. E poi il Sole illumina il mio spirito, lo nutre di belle speranze. E così mi scopro a gioire questa mattina. Ieri sera verso le 8 già dormivo. E così sono riposatissima.

Forse questa mattina io ed Hermano andremo a fare una bella colazione insieme.

E poi, forse, anche un pranzetto sempre insieme. Al nostro solito ristorantino. Dove io mangio bene e mi sento a “casa”.

Vedremo.

Il foglio è bianco ancora e quasi intatto ed intanto io ho poche parole da scriverci sopra. Ho voglia di ascoltare musica. “Spaghetti pollo insalatina e una tazzina di caffè, riesco a malapena a mandar giù.. ” canticchio tra me e me questa canzone bella di Fred Bongusto già da appena sveglia. Dalle prime ore del mattino.

E così sono forse anche un po’ allegra. Non lo so. Il mio bipolarismo del quale soffro che mi porta sia in alto che in basso nell’umore e nei miei pensieri, in questo momento è clemente! E mi sento bene con me stessa. Nessun pensiero oscuro, nè alcuna paranoia. Oh! Come amo le prime ore del mattino! Quando sono ancora fresca e pimpante! Come a vincere il mondo! I suoi ostacoli, le sue difficoltà, chè la sera invece m’indebolisco chè sono stanca, ma la mattina mi sento ancora forte! Ed anche più giovane. Come se non avessi età.

Il sole sta entrando piano piano anche nella stanza da dove scrivo e sta illuminando anche il pc di fronte a me. E mi giro verso la finestra, le roselline sono bellissime ed anche tante. I miei ciclamini anche con i loro fiori sono stupendi.

Il mare è calmo.

Il silenzio è tutto attorno a me. Poi con il mio gattino il silenzio è maggiore. Il mio gattino è sì chiacchierino eh! miagola con la sua voce delicatissima e bella, ma sta anche ore senza miagolare, magari dorme. Timbuctu dorme in simbiosi con me. Non è un gattino proprio così tanto dormiglione. Ama sì dormire ma solo le ore che dormo io. Il pomeriggio però il suo pisolino se lo, quotidianamente. Quando era cucciolo dormiva ore ed ore consecutive, ora no. E poi dorme sempre vicino a me.

E mi chiedo chissà perchè poi io continui a scrivere qui. Non lo so è la risposta. Non lo so davvero. Non scrivo più così bene, come una volta. Non lo so. Ma io continuo. Come se il mio diario di giorni spesso simili a se stessi potesse ancora interessare qualcuno, una mia nipote magari.. un giorno lontano.. non lo so. Io continuo a scrivere e descrivere i miei stati d’animo. Un giorno più allegri, e giorni decisamente più giù. Sospiro..

Ed accendo gustandomela una sigaretta.. oh! Come mi piace fumare! E sorrido tra me e me.. Fumo e penso.. mi piace proprio..

Oggi mi sento bene in mia compagnia.. almeno per queste prime ore del mattino. Il mattino lo vivo quasi sempre abbastanza bene. Sento le forze dentro di me che ci sono, non mi sento debole, e neppure di una certa età con le sue stanchezze. Forse io scrivo per parlare un po’ con me. Sì. Come una sorta di piccola riflessione tra me e me. Mettere in ordine i pensieri. E parlare con me.

Amo il foglio ancora bianco, dove c’è ancora spazio per poter scrivere ancora un po’. E sorrido ora tra me e me.

Le onde s’inseguono.. le sento da qui.. il loro infrangersi a riva..

La terrazzina della cucina è tutta illuminata a giorno dai raggi del sole.

Non credo che continuerò a scrivere. Penserò in silenzio tra me e me, in compagnia della mia sigaretta accesa. Inserisco una canzone di Franco Califano “Non escludo il ritorno” tratta da un suo album meraviglioso, che ricordo avevo anche acquistato. Era un Album doppio che io ho amato ascoltare tantissimo tutte le sue canzoni. Così comincio la giornata con la voce calda di questo grandissimo cantautore romano. Stupendo! Un cantautore vero, così profondo, di rara sensibilità, umanità e poesia.

Buongiorno a te che passi e leggi!

smilingdog

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.