Il profumo all’improvviso dei miei bellissimi fiorellini..

“Più ci penso più mi viene voglia di lei.. anche se nella mia mente.. più bella tu sei.. E’ un giorno freddo. Sembra essere tornato l’Inverno. Ha piovuto questa notte e le strade sono tutte bagnate. Il Cielo è scuro ed annuvolato e fa proprio freddo. La stanza dalla quale scrivo il mio soggiorno è scuro. La luce è scura in ombra. Nemmeno in lontananza un raggio di sole. Sto fumando la mia sigaretta, ho infilato un paio di occhialini nuovi leggerissimi che mi piacciono molto. Sono dorati e leggeri. Belli. Una sigaretta accesa ed i rumori della Città ormai sveglia. Oggi è lunedì, tutto si risveglia. I clacson delle auto che passano sotto casa e le onde del mare, un mare ceruleo come il Cielo di oggi. Respiro. Ho voglia di scrivere anche questa mattina. E faccio i conti con me, con il mio cuore che ama troppo poco. Me ne accorgo. Come se una parte di esso l’avessi ormai dimenticato nei giorni lontani quando ancora ero così giovane ed anche innocente. Quando il mio cuore non era ancora stato ferito. Le sue ferite che sono state tante mi sembra a volte che non si siano affatto rimarginate.. e scorgo quasi un deserto al posto dei suoi battiti nei confronti del genere umano. Amo sì i miei fiorellini, il mio gattino tantissimo, le mie nipotine certamente la mia famiglia, ma sono direi quasi arida nei confronti del mio prossimo. Mi sono direi inaridita ed è probabilmente per questo motivo che provo gioia vera raramente. L’indifferenza che m’appartiene (e non sono solo io purtroppo) dicevo sta facendo male più di tutti a me. Provo con difficoltà grandissima empatia e amore per il mio prossimo. Faccio una fatica immensa a considerarli miei fratelli. Sono così chiusa nel mio mondo diciamolo comodo e silenzioso che quasi evito il contatto umano. Le parole mi feriscono ed infastidiscono pure. Così mi accorgo di non essere poi ancora nella strada giusta. Nel vero Cammino al quale anche io sono stata chiamata. Una sorta di chiusura al mondo ed ai suoi abitanti, questa lontananza che io stessa cerco, mi caratterizza ormai da tanto tempo. Si chiama in poche parole Egoismo. E l’Egoismo non è mai sano. Sì il mio medico al quale dico tutto di me, sostiene che sono sulle difensive. Ma molto aggiungo io. Ho paura! E’ una sorta di grandissima paura che l’altro mi possa ferire ancora, invadere i miei spazi dove io posso vivere con i miei pensieri e sogni. E poter volare con la mia fantasia. Ecco, io vivo per conto mio da tantissimo tempo. Tantissimo tempo. E da tantissimo tempo sono chiusa in me stessa. E l’altro non mi viene mai in mente di cercarlo. Di amarlo serenamente e tanto. Per niente. Sto bene per conto mio. E questo stato d’animo lo sto difendendo da tanto tempo. E sì. Forse mi sto difendendo. Ma non credo che vada troppo bene così. Mi sto volendo tanto bene. Con i miei pensieri. Con tutto questo silenzio che ho a mia disposizione. Le parole che ascolto in genere offendono spesso il mio cuore abituato a starsene per conto proprio. Il mio cuore, credo proprio, pensa che gli “altri” gli fanno del male. Così si difende ed ama anche poco. Ormai. Un cuore ferito. E così spero di no, e così anche un po’ inaridito. Ma questo ha origini sin da quando ero una bambina. Ero e sono una persona entusiasta e facilissima agli entusiasmi della vita! Ora l’entusiasmo è diminuito. Certo per una canzone che ascolto eccomi lì ad essere così contenta di potermela ascoltare.. nel silenzio della mia stanza.. in compagnia dei miei sogni e poter volare. Sì, gli altri moltissimi mi hanno ferito, e le mie ferite hanno una grandissima memoria.

Così mi accorgo di essere legata affettivamente a pochissime persone. Ma poche davvero. Sono anche molto delusa non solo dal mio prossimo che invece dovrei amare e non lo faccio, ma anche dalla mia vita. Così quando mi ritaglio momenti delicati e spazio per me ecco che io come una bambina che gioca con i suoi giochini preferiti divento felice ed assorta. Già.. Probabilmente dovrei rispettare maggiormente la vita anche se è stata durissima con me, la mia vita che non amo moltissimo. Sono delusa. Amareggiata. Come è scuro il mare di oggi. Non mi aspettavo certamente una vita così difficile. E forse dopo un po’ certamente il cuore si chiude. Non può soffrire maggiormente. Perchè ricordo il mio cuore sa amare intensamente, tanto, molto ma è stato poco rispettato. E fertito da parole non belle. Certo ci sarà chi al mio posto continua ad amare, ma è molto difficile.

C’è di bello che il mio cuore ancora si astrae. Come quando ero bambina. Diventa sordo ai richiami del mondo ed ha un mondo ancora tutto suo. E così mi trovo ancora a stare bene ed essere anche gioiosa.

La mente non ama. Secondo me. E’ il cuore il motore di tutto. La mente seziona, giudica, condanna, è fredda. Il cuore batte ancora silenzioso i suoi piccoli battiti nella speranza di essere ancora amato. Affamato di attenzioni e di amore.

Così devo smettermela una volta per tutte di sentirmi sbagliata. Ho le mie giustificazioni al mio modo di vivere. Così rievoco la mia maniera così bella di essere una bambina così insicura, tremolante nei suoi primi passi nel mondo. Così piena di voglia di essere accettata e di stare insieme agli altri. Eh.. questi altri.. così lontani ormai da me..

Così oggi mi scopro a voler tanto bene al mio cuoricino. E sì, voglio bene anche agli altri. Soprattutto a quelli delicati. Che sanno sfiorare con le loro belle parole la tua Anima. Sono persone rare ma che conosco. Che ho conosciuto. La delicatezza d’animo è davvero speciale e rara. Come la buona educazione. Non si trovano facilmente persone così delicate e gentili d’animo. Ed a quelle persone voglio tanto bene e sono riconoscente perchè anch’esse mi hanno dato Amore e dolci paroline per il mio cuore che si nasconde sempre.

Anche oggi ho scritto il mio post quotidiano. E’ uno spazio-tempo al quale tengo tanto e che scrivendo mi aiuta a pensare meglio. Ok. Ieri che c’era un bellissimo sole ed aria fresca primaverile ho sentito per la prima volta quest’anno il profumo meraviglioso dei miei fiorellini che sono tanti, belli e colorati. Il loro profumo mi ha ammaliata. E’ stata una sorpresa, una ventata di profumo meraviglioso come se mi avessero salutata. I miei fiorellini mi vogliono tanto bene.

Non vorrei terminare mai di scrivere. Mi piace troppo questo momento qui di fronte al pc. Mi piace. Il tempo là fuori questa mattina è proprio brutto, pioggia battente, vento e freddo. Mah.. Marzo è pazzarello!

smilingdog

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.