Il mio cuore è per te..

“Volare.. oh ho.. cantare.. oh oh oh.. Nel blù dipinto di blu felice di stare lassù.. e volavo volavo.. non sono così su di morale però canto questa bella canzone inseguendo il vento che sento fischiare fuori dalle finestre inseguendo le onde del mare che calme giungono a riva. No. Non sono di ottimo umore, forse mi devo svegliare meglio. Ho dormito del resto tantissimo. Mi sono svegliata verso le 11 del mattino con il mio gattino che miagolava preso dall’appetito. Mi alzo, mio malgrado, (sarei rimasta a letto ancora un po’), mi alzo e vado ad aprire al mio gattino la sua terrazzina tutta assolata. E’ una bella giornata di sole e di Cielo terso ed azzurro anche se l’aria è un po’ freddina ancora. Preparo subito anche il mio caffè dopo aver dato la pappa a Timbuctu che se l’è mangiata subito con gran velocità ed appetito, un paio di sigaretta in compagnia della mia mente ancora tanto assonnata ed ora eccomi qui. Ho poche parole da scrivere. Fumo una sigaretta come sempre, oggi mi sento realista-pessimista! E mi viene già da ridere. Il mio corpo è pesante, sospiro e penso tra me e me: “Passerà..” sì, passerà anche questo stato d’animo che è appunto pesante. Come se avessi una nuvola pesantissima sopra di me. Ma, avevo desiderio di scrivere dopo un o’ di giorni di silenzio. Così eccomi qui di fronte alla mia tastiera, al mio pc. Mi giro alla mia sinistra ed osservo il giardino di fronte la cucina, è bello.. poi mi giro lentamente verso la mia destra e guardo con amore i miei fiorellin colorati quasi di rosa e di rosso e tanto tanto profumati. Questo inizio di primavera è stato piuttosto freddo. Così trascorro molto tempo sotto le mie coperte e dormo anche tanto. Il mio cuore, lo sento, è silenziosissimo questa mattina, come se ancora dormisse. Silente e senza battiti. Dorme. Ma c’è da dire che in questi giorni ho dato al mio cuore molto ossigeno, mi sono messa al suo ascolto, ed è sempre lo stesso mio cuoricino che tende a nascondersi sempre, impaurito di essere ferito. Un cuore che si apre molto difficilmente. Quasi un cuore muto. Ma brillava, ho visto che brillava di una luce dorata come quando ero una piccola bambina che già sognava.

Il mio cuore si nasconde molto bene. E si apre così di rado. Ma quando poi si fida è per sempre.

E’ un cuore molto diffidente. Con tutte quelle ferite che ha preso, che ha subito, è già molto che ancora batta i suoi battiti dorati e belli. Innocenti. Ecco una parte del mio cuore scopro che è ancora innocente. E ancora ama, e poi come un bambino si affeziona moltissimo, ma questo accade molto di rado. Perchè altrimenti mi affeziono raramente. Di rado parlo apertamente di me e dei miei problemi e sogni e pensieri con qualcuno. Me ne sto silenziosa ed ascolto ma non mi apro. Quella parte di cuore che è ancora vivo e che pulsa è davvero per pochissime persone. Si fida poco, sin da quando ero una giovanissima ragazza. Ho il cuore “chuso”, ma forse è così un po’ per tutti. I nostri “doni” li teniamo stretti stretti come un piccolo ma importantissimo tesoro ed il mio cuore è lì in uno scrigno segreto segreto, e quando pulsa ed è felice (e la cosa accade veramente di rado) io divento felice e volo verso l’Alto.. mi sento così bene e felice..

Ed è solo questo scrigno segreto che mi mantiene viva, che mi dona la speranza, che mi fa ancora avere gli occhi pieni di luce e mi fa sentire anche meno il peso della vita, anzi me la fa amare e mi fa sentire ancora parte di un qualcosa di bello e di importante. Mi fa sentire ancora nel presente e viva! Il mio è un cuore che sogna.. tanto.. sogna..

Essere compresi ed amati per quello che realmente si è è difficilissimo. Lo è stato per me di una difficoltà grandissima. L’amore ne ho ricevuto, non posso negarlo però.

Sì, questa mattina tornerei bambina molto volentieri ed ho desiderio di passare il tempo giocando, divertendomi, ridere, poter essere leggera e felice. Ma nel mio cuore ho anche tanta nostalgia.. rimpianti, errori di valutazione, oh sì, la mia mente così cerebrale, così razionale, ed il mio impulso ugualmente fortissimo. Sospiro..

Mi accendo un’altra sigaretta.. fumo.. e penso un pochino.. sorrido.. Il mare mi sta facendo compagnia.. il Cielo con il sole anche.. Mi sto svegliando piano piano.. lentamente..

Annaffierò le mie piantine.. e poi andrò a sedermi sul terrazzino a prendere a respirare un po’ d’aria fresca..

Sì, quella parte, il nucleo del mio cuoricino tutto dorato freme, è vivo! E vorrebbe comunicare un po’.. amare ed essere riamato..

Come cambia tutta la vita quando si percepisce l’amore.. sì, sarà che è arrivata la Primavera ed anch’io ho sogni d’amore.. anche alla mia età.. perché il mio cuore non ha età, è il medesimo di quando ero bambina.. No, il cuore non ha età.. il mio cuore ama come se fosse la prima volta.. sì, è un cuore sensibile.. credo. Mi sembra proprio sensibile.

Questa aria che si respira.. nell’aria questo desiderio di amore.. di amare.. di poter gioire di nuovo.. forse sono solo sogni che sto facendo.. ma il mio cuore.. bambino insiste.. e canta per me canzoni melodiose.. che mi portano pensieri d’amore. E come un fiore che sboccia a Primavera il mio cuore si è aperto..

Rosso di sangue e dorato tutto intorno a forma di cuore..

Piccolo ma così presente!

Ah! che bello sentirlo battere felice..

Chè bello sentirne le sue canzoni che come un usignolo canta..

Starei ora seduta di fronte al mare.. osservando l’orizzonte azzurro, le sue onde belle giungere alla riva.. ed io assorta oh! la mia gioventù rammento ora.. e quante ore trascorse così, nella riva del mare.. i miei pensieri al vento.. il silenzio del vento.. i miei occhi scuri che anche allora amavano in gran riserbo e silenzio.. bellissime giornate ho vissuto nella mia vita.. bellissime e tante.. E tu giovinezza.. amica di quei bellissimi giorni.. te ne sei andata via così da me.. senza nemmeno dire una parola.. via.. lontana da me che ti rincorro nei miei pensieri, nei miei ricordi.. come sei lontana da me.. te ne sei andata senza dire una parola.. che gran dispiacere che provo ora..

Il mio amore per la mia libertà.. la mia voglia di stare all’aria aperta.. di respirarla tutta.. sei così lontana da me..

Ma non posso far piangere il mio cuore. Che, bambino, ancora respira, ed ama.. ancora.. e non conosce lui il tempo che passa.. è poesia..

E con poesia io continuerò ad amare.. a modo mio..

smilingdog

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.