Senza titolo

“Il Cielo.. Oh Cielo.. perché non la fai tornare insieme a me.. canta al Cielo una preghiera in note musicali dolcissime Lucio Dalla, ed io ispirata ai colori di questo vasto Cielo di questa mattina canto insieme a lui. E’ un periodo che mi sveglio presto. Le ore del mattino molto presto con una gran voglia di caffè! Mi alzo anche questa mattina verso circa le 4.40, il Cielo è già chiaro, è quasi l’Aurora, mi preparo, vado in cucina, il Cielo è già azzurro chiaro chiaro bellissimo, preparo il mio caffè, mi siedo poi in soggiorno e con tutta calma mi accendo una sigaretta. Comincia così il nuovo giorno. Non capisco il motivo per il quale mi sveglio così presto, ma la cosa mi fa piacere, osservo sempre l’Alba, i suoi colori, e poi il silenzio a quest’ora è superlativo. Magnifico. Respiro, mi sento più libera e più me stessa. Ed i miei pensieri sono lucidi e non disturbati da nulla. Fumo, sorseggio il caffè, Timbuctu si è svegliato insieme a me e gironzola tra il suo terrazzino profumato di fiori e la casa. Mi sento bene in questa intimità. Io, le prime luci del mattino, il silenzio, una sigaretta accesa, ed i miei pensieri appena svegli.. Mi sento bene.

E poi ho anche desiderio di scrivere. Di scrivere qualche cosa di buono che venga da dentro di me. Non so. Poi vado nel terrazzino. Mi siedo. Tanti sono i colori che brillano questa bella mattina di sole. Il sole è appena sorto ed una piccola nuvola rosa sembra essere lì in mezzo al Cielo solo per me, per salutarmi. M’incanto e mi stupisco. Sembra una piccola isola, ma meravigliosa sospesa nel Cielo.

L’umore è neutro. Non sono nè allegra nè troppo triste. Sono “normale” e procedo piano piano nelle mie faccende mattutine.

Ora sono le 6.25, il tempo passa in fretta! Come sempre accade. Forse mi scopro un po’ ansiosa. Il battito del cuore è accelerato. Cosa posso fare contro l’ansia? Forse ascoltare una bella canzone, che mi rilassi, non sarebbe male. Oppure fumare una sigaretta in compagnia delle mie belle piantine e respirare aria buona. Ossigeno.

Sono anche un po’ nervosa in questi giorni, come se i miei nervi si fossero svegliati, avessero avuto ossigeno, forza, oppure si sono indeboliti. Ricordo, dopo la mia prima crisi mentale, i miei nervi sono stati sopiti. E sono rimasti sopiti per tantissimi anni. Tanto da non riconoscermi più. Ora mi sento più tesa e nervosa. Ed un po’ sto all’erta. Il sistema nervoso è complesso. I miei nervi erano ormai ridotti all’osso già più di trent’anni fa. Già da bambina soffrivo di ansie. Ed ora sono tornata ad essere tesa e nervosa. Ho poca pazienza, e reagisco alle provocazioni, sono meno paziente. Ma la mia calma era sedazione in realtà. Forse sto ritrovando il mio equilibrio. I miei nervi stanno reagendo. Ed io non ne sono più abituata. Ma, se ci penso solo un po’, non era Vita quella che vivevo. Così sedata. Così calma innaturale. Io nasco calmissima, ma poi con il tempo ero nevrotica. Poi sono divenuta psicotica. La mia Vita forse è stato un disastro! E mi viene da sorridere.. non mi resta altro da fare del resto.

Non avevo tanta voglia di fare tante cose anche quando ero una bambina. Avevo, ricordo, i miei giochi, e non sarei mai voluta andare a scuola. E soprattutto non avrei mai voluto crescere. Non ero pigra, credo che avessi già le idee chiare.

Non volevo, non desideravo crescere.

Ma anch equesta è acqua passata. Da tanto tanto tempo..

Forse la mia è stata una Vita inutile. Chissà.. Poi.. ripenso ai cioccolatini golosi che portavo in Reparto coccolando i miei Amici ed allora sì che lì mi sentivo forse un po’ utile.. Perché è importante sentirsi utili. Sentire di servire a qualche cosa. Avere scopi. Avere ragioni per vivere. In questo periodo vivo in equilibrio, la mia salute mentale sta bene. Sono lucida e la mia mente sta ricordando cose dimenticate.

Ho sempre evitato il dolore quello interiore che fa tanto male, eppure lui, il dolore, è venuto sempre a trovare me. Poche volte mi ha lasciato in santa pace. Poche volte sono stata serena. Già.. e sospiro.. al solo pensiero.

Vorrei cambiare argomento.. ma non so se ce la farò.. Un po’ malconcia mi sento questa mattina. Forse ho fame! Il cambio di stagione è arrivato repentino. Dal freddo all’Estate. Al caldo. Dal piumone al ventilatore acceso in camera. Forse anzi sicuramente anche io ne risento di questo cambiamento climatico e ne va anche il mio sentire interiore. Il mio umore. I miei pensieri.

Oggi non ho proprio voglia di fare niente. Niente. Ho pochissime forze anche fisiche.

Il caldo non mi piace per niente. Amo l’Inverno ed i suoi freddi.

Il post di questa mattina è terminato. Il mio cuore sembra ancora addormentato. La mia mente è ancora offuscata, ed io molto probabilmente mi rinfilerò nel mio letto a provare a dormire ancora un po’.

Ho anche appetito.

Insomma ho fame, ho sonno, sono forse anche un po’ nervosa per questo.

Sospiro.. e penso.. nessuna canzone oggi qui. Non ho voglia di ascoltare la musica.

Andrò a fumare una sigaretta nel bel terrazzino, osserverò i bei fiori fioriti profumati e grandi del mio cortile, osserverò il Cielo respirando aria buona, ascolterò il canto degli uccellini e forse, forse solo allora recupererò un po’ di forza e di energie e la Vita semplicemente mi sembrerà un po’ più bella.

smilingdog

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.