E, ridere..

L’Astronauta – Federico Stragà

.. canta forte il mio cuor! .. sono le 22.10 Wisky ha appena terminato di mangiare la sua pappa buona chè gli piace.. è freddissimo fuori.. grande vento .. e freddo.. io sto qui in casa.. non ho un grande appetito.. ho mangiato bene ieri sera con un paio di miei cari amici con i quali ho condiviso nella mia vita bei momenti.. ed anche la cena di ieri sera è stata buona ed anche divertente.. poi ha cominciato a nevicare..

ora qui tutto sembra tacere.. tranne la televisione del mio vicino di casa a tutto volume.. ma non mi disturba.. anzi, quando scendo dalle scale e sento della buona musica a tutto volume.. mi mette allegria, di buon umore.. è divertente in effetti, piacevole..

la luce accesa è solo quella sopra di me, chè illumina il tavolo da lavoro in penombra, ed il mio pc.. la mia tela bianca sulla quale tippetto parole.. pensieri del giorno.. e sorrido tra me e me perchè mi è piaciuta questa giornata.. per prima cosa ho ben dormito per ben forse 12 ore filate, e sono riposata.. certo i reumatismi con questo Inverno gelido si fanno sentire.. ma non importa.. sono quasi quasi abituata sin da bambina.. già città di mare.. di umidità.. di freddo invernale.. poi ci aggiungi l’età.. e qui non si scherza.. e gli acciacchetti che avevo già da bimba si fanno risentire anche ora.. ma sono contenta.. lo stesso.. sono di buon umore.. ed è la cosa più importante.. sia per la salute stessa.. chè per tutto il resto.. già..

sono le 22.19.. respiro.. e in realtà non ho proprio voglia di andarmene a dormire a quest’ora .. no.. non ho affatto sonno.. e la cosa anche questa mi fa piacere.. mi diletto nello scrivere, intanto, poi nell’ascoltare musica.. e via dicendo.. la notte si vive.. anche se si è in casa, sì sto bene..

“Va bene.. – direbbe Moretti in una qualsiasi scena della sua vita, “Va bene..! .. ironico intelligente.. e avanti tutta.. non ho altre parole per dire che amo molto questo regista italiano che seguo da sempre, lo amo.. e quando si ama.. non si discute.. sorrido.. ma forse è proprio così.. non si discute quello che si ama.. ecco!

mi ha svegliato questa “mattina”.. verso le 13! la telefonata cara di mio padre, altrimenti forse io e Wisky ci saremmo svegliati oggi alle 17! quasi sicuramente, ma è stato un bene perchè a me piace parlare con mio padre, da sempre, le nostre belle chiacchierate.. sin da quando ero ragazzina.. mi diverte e mi arricchisce e mi fa sentire bene, come quando, per esempio, sempre bambina ballavo scatenata uno splendido Charleston di fronte al volto divertitissimo di mia madre e di mio padre che ridevano appunto come due pazzi apprezzando le mie doti di grande ballerina! già.. chissà.. forse in un’altra vita, fossi stata la Josephine Backer! grandissima ballerina che fece epoca.. mah! ma un motivo c’è.. eravamo tutti ai quei tempi innamorati della bella e bravissima Lola Falana, letteralmente, che appunto in casa anche io mi scatenavo divertendomi moltissimo.. ! ed ora sorrido, e rido tra me e me.. ancora, al ricordo di queste scene che non hanno tempo in realtà.. e che non hanno perduto i colori e le ombre delle pareti.. ventilate dai passi di danza..

oggi ho inserito questa canzone “L’astronauta”, che ricordo bene, appena l’ascoltai ormai anni or sono, mi piacque subito e finalmente oggi l’ho riscoperta dentro di me, e colgo l’occasione.. per inserirla qui nel post di oggi, canzone moderna secondo me, orecchiabile ed anche divertente.. insomma leggera.. leggera.. ma bella!

mi sento contenta.. oggi.. di più di ieri.. e direi che è piacevole sentirsi decisamente così..

l’aria del Capodanno (che non ho mai in vita mia amato.. perchè il fluire il trascorrere del tempo.. e via via con questi pensieri che non inserisco oggi qui.. ) insomma tutto questo, per dire che invece quest’anno il Capodanno lo sento.. anche graditamente.. e forse trascorrerò la Festa di Fine Anno e Inizio di Anno Nuovo con una mia carissima Amica e i suoi figli.. e Wisky IV ovviamente .. una lenticchia gustosa.. uno spumantino fresco.. io aggiungerei un paio di buone birre e via.. si ride insieme come abbiamo sempre fatto.. e così anche la Festa di Capodanno è organizzata! Bene!

Auguro ai lettori di smiling fedeli e cari, un Buon Fine Anno e sicuramente.. un Gioioso 2015! Con il cuore

vanna e Wisky IV!

smilingdog

 

 

eppur.. si muove..

non ti scordar mai di me – Giusy Ferreri

.. non ti scordar mai di me.. .. canto da un paio di giorni o forse anche tre questa canzone che tra l’altro non amo in maniera particolare.. il testo proprio non mi convince affatto, non mi sembra una canzone intelligente, ecco! .. pur tuttavia la sto canticchiando.. e tra me e me mi dico anche “Che male c’è.. a cantarla una canzone così stupida.. sono solo canzonette alla fin fine.. ma non è vero.. secondo me.. ci sono appunto canzoni e canzoni.. e bisogna pur scegliere che tipo di canzoni cantare.. ecco! eppure la canticchio lo stesso.. questo non significa che io non adori letteralmente la bellissima voce di questa cantante che merita tanto tanto successo.. perchè è proprio brava! pertanto cara Giusy, fatti scrivere un testo “bomba” solo per te.. per la tua splendida voce.. chè nel panorama italiano è davvero unica! e sento la tua mancanza.. Ecco!

insomma dicevo, canticchio “Non ti scordar mai di me..” .. e nel frattempo anche Wisky sembra cantarla con la sua vociona.. aspettando la sua pappa.. che ci mette tanto a cucinarsi ma soprattutto a sfreddarsi.. .. non ti scordar mai di me.. ..

e va bene.. sono le 00.40 e tutto sembrerebbe procedere sempre chè si decida di rimanere incolumi dalle notizie vicine e lontane che ogni giorno ci rammentano quanto sia difficile la virtù del Vivere.. così.. respiro.. prendo fiato.. e continuo.. decido, io, decido di continuare a scrivere qui sul mio amato diario di bordo.. dove non faccio arrivare al cuore (come mi rammentava dolcemente mia madre “Vanna, non fartelo arrivare al cuore.. non fartelo arrivare al cuore!” .. ed io sono così contenta che me lo abbia “inculcato” così fortemente dentro di me.. chè sono libera di non farmelo arrivare al cuore al punto di sembrare “distante”.. dalle cose del mondo.. perchè altrimenti.. sarei giè  stata perduta dalle offese ingiurie dolori del mondo.. che non amo.. chè.. non amo.. eppur amo la mia di Vita.. ed ho imparato a difendermi.. solo un po’.. solo un po’.. intanto le cose non mi arrivano al cuoricino, come lo chiamava dolcemente mia madre, e giè  è conquista! .. giè .. e così canto ancora..

sono le 00.47, fuori è vento fortissimo dalla Siberia.. ma io in casa sono come mia consuetudine in maniche corte indossando una maglia di buon cotone color arancione.. un colore chè mi piace moltissimo.. mi mette una certa dose di come dire “consapevolezza”? .. e mi viene da ridere, certamente..

qui tutto tace, finalmente, tranne il rumore dei tasti della tastiera del pc.. sulla quale tippetto con due dita velocemente.. gli occhialini rossi inforcati sul naso e Wisky IV chè dorme sereno sul suo bellissimo divano tutto color azzurrino tipo Versailles e filini di oro intarsiati.. bello e comodo.. per lui.. chè prima ancora era di Albertino.. eh sì.. il mio adorato Albert Einstein che io chiamai così per la sua intelligenza.. non che Wisky però sia da meno eh? .. no! dolci e intelligenti come sono tutti i cagnolini soprattutto la razza meticcioide derivante dai Lupi .. giè  noi, la mia famiglia è chiamata anche “La Famiglia dei Lupi”.. e non solo per la nostra atavica goloseria per le cose buone da mangiare in tavola, no.. anche perchè amiamo questa razza di cani i Lupi e sì, ne abbiamo davvero un esercito che ci aiuta invisibilmente ma che ci sono vicini ancora.. giè  un esercito di Lupi a cominciare da Oliver.. capobranco simpatico, buonissimo, e bellissimo.. Beatrice, Shila, anch’esse capobranco.. e tantissimi altri.. e la qual cosa mi rammenta la mia qualitè  di vita.. meravigliosa.., insomma per terminare con Abert, Wisky IV e Slim.. simpatici.. ma simpatici.. a noi.. ovviamente..

non nomino Bobo.. che è Mito.. Biki, Lola, Ciccio, e insomma.. una lunga lista.. se pensiamo che sono nata e giè  avevo il mio cagnolino.. è bello proprio nascere in una famiglia che ama i cani.. chè t’insegna ad amare i cani ed amando gli animali.. è anche naturale conseguenza amare la Natura.. i suoi silenzi e saperla anche rispettare, amare ed averne una particolare sudditanza.. perchè mi hanno insegnato che la Natura.. è sì generosa.. grandiosa.. stupenda.. io la amo profondamente.. ma appunto bisogna anche temerla.. perchè è molto più potente dell’uomo.. e va bene.. ho scritto forse cose che tutti sanno riguardo la Natura.. che desidera soltanto il Bene e non il Male.. diciamolo.. desidera secondo me.. non essere disturbata.. nel suo silenzio.. meraviglioso.. e difende come una Madre.. tutti i suoi elementi.. e poi secondo me è proprio nella Natura che Dio si manifesta maggiormente.. per me.. per la mia esperienza di vita..

va bene..

mi sono accesa una sigaretta.. e non credo sia l’ultima della serata.. l’adrenalina che scarica lo scrivere.. lo stare con se stessi e divertirsi anche, perchè no?, non mi permette di andarmene a dormire subito, no.. mentre fumo alzo lo sguardo verso l’alto verso il mio pappagallo messicano tutto colorato meraviglioso che mi guarda sorridendo dolcemente.. acuto..

lo scrivere mi ripulisce dalle malinconie.. ora sono rinfrancata.. e intorno a me .. tutto vive..

smilingdog

“Io non ho paura..

La prima cosa bella – Nicola Di Bari

.. .. ma tu mi capirai.. .. senza tante parole.. una semplice canzone d’amore che fa cantare la primavera del cuore.. che ama.. leggero leggero come una piuma alla luna questa sera.. serena canta leggiadra.. la voce mia..

la sigaretta alla mia destra, fuma lenta e silenziosa, lei.. il tavolo da lavoro da dove scrivo è pieno di oggetti quasi tutti color rosso natalizio.. brillano alla luce che c’è in casa.. e sembrano sorridere anch’essi.. del loro stesso bagliore..

sono le 23.31 e sono certamente di buon umore e non è solo la birra che mi sono bevuta in compagnia di Hermano e di una buona pizza al ristorantino dove andiamo solitamente a mangiarci appunto la “solita” pizza ottima ed una birra buona.. no.. sono contenta di essere.. ed il cielo questa sera è limpido.. anche se ha piovuto ed è freddo fuori, ma è di una lucentezza chè i lampioni questa sera sono lucenti anch’essi.. tutto brilla intorno a me.. ed anche i miei occhi.. ascoltando musiche di oggi e di ieri.. chè cullano l’animo mio.. e di sogni sognati che sognano ancora..

bevo un po’ di acqua chè mi disseta..

sarè  l’aria del Natale.. forse.. e anche.. e poi.. mi è sempre piaciuto cantare.. il mio sogno da bambina era quella di poter cantare nel Coro della mia Chiesa.. ma non fu possibile.. (il Coro era “pieno” fu l’ingiusta risposta ad una bimba di nove anni!) .. giè  .. ma lasciamo perdere i risentimenti ed i rimpianti.. e le ingiustizie.. che si subiscono nella vita fin dalla giovane etè .. non importa.. e si va avanti schiena dritta.. se è possibile e non demordere mai.. giè  la grinta chè ho nel sangue e nelle vene.. chè tanto mi ha aiutato durante le onde anomale della vita.. chè non mi ha fatto forse vincere.. ma mi ha aiutato a non mollare.. ecco.. così la mia grinta che si è manifestata poi e trasformata in quieta dolcezza nei confronti di chi amo ancor oggi mi sorregge.. e quasi quasi .. comincio a volermi proprio bene.. per davvero.. chè sia.. perchè chi non si vuole bene.. giè  può voler poco bene agli altri.. giè .. gli altri..

ho avuto tanti tipi di amicizie bellissime .. perdute nei meandri delle vette dei fiumi delle colline delle vie della Vita.. e che un giorno chissè  forse rincontrerò anche.. ogni tanto l’incontro nei miei ricordi.. e giè  .. e sono ancora qua.. nel cuore mio.. per sempre..

questa canzone che ho inserito oggi qui su smilingdog.. mi è in realtè  sempre piaciuta.. è dei miei anni di quando ero bambina.. e a dire il vero Nicola Di Bari mi è sempre piaciuto, l’ho trovato sempre moderno, con una gran bella voce.. insomma .. mi piace..

questa canzone è semplice.. ma rende l’idea di un cuore gioioso..
come era il mio da bimba.. ed ora anche è così.. oggi è così.. gioioso.. vedo rosso.. forse sarè  anche la grande teiera rosso caldo che ho appena acquistato come mio regalo di Natale.. è qui davanti a me in bella vista.. e sembra illuminare tutto quello che la circonda.. bellissima davvero!

fumo meno questi giorni.. meglio.. così.. ma intanto mentre scrivo qui, fumo.. la mia sigaretta dalle mille nuvole che sembrano giocare tra loro..

“Non aver paura.. sembra sussurrarmi non so chi al mio cuore.. non aver paura.. giè  la paura.. dei propri sentimenti.. la paura d’amare.. la paura .. giè .. “Non aver paura.. mi ripete la vocina amica al mio orecchio e al mio cuore.. sì.. non aver paura.. giè .. sospiro.. un respiro.. e come quando si gioca a tennis e si sta vincendo, giè .. la famosa “paura di vincere”.. che accade.. chè esiste.. così, esiste.. ed ora sorrido .. con un ghigno quasi.. alla paura che ci rende .. fragili.. mentre in cuor mio so di non esserlo più fragile.. di non esserlo più.. ..

Wisky IV nel frattempo si sveglia, abbaia.. ha fame.. fra poco mangerè  la sua porzione di pappa della sera.. e mi guarda con i suoi occhi dolci dolci.. sembra disegnato da Walt Disney in persona, Wisky IV sembra proprio uscito da un suo fumetto .. golosone e dormiglione..

e così anche per oggi concludo qui.. 😉

smilingdog

vento da nord..

il paradiso – patty pravo

ed eccomi a tippettare divertendomi sull’amato diario di bordo di nuovo, .. chè solo ora sono riuscita a riaprire.. non ho preso ferie natalizie.. solo problemi di connessione.. mi è mancato lo scrivere qui.. ed il tempo l’ho trascorso ascoltando l’amata musica.. chè tanto riempie il cuore, la mente e lo spirito.. e la scrittura fa il resto.. è musica anch’essa.. musica di parole .. e pensieri qua e lè .. come fosse uno spartito musicale.. ascoltando le venature della propria anima.. in contatto con se stessa e con l’aria respirata dal cuore .. navigando solitaria oggi come se fossi in Alta vetta.. in un Cielo celeste limpido con nuvole bianche, sospinte da un vento che viene dal Nord.. freddo.. e sì.. invincibile.. direi.. le ondate di freddo mi piacciono, mi aggradano.. e mi piacerebbe fosse .. sempre così.. adoro letteralmente l’Inverno..

Wisky IV solo ora si è addormentato, adesso che scrivo qui su smilingdog.. solo ora si rilassa completamente.. siamo in simbiosi e mi lascia serenamente lavorare..

sono distesa sul letto, su di un fianco, scomoda, ma piacevolmente contenta che il blog si sia riaperto.. avevo quasi bisogno di tippettare parole.. non che abbia chissacchè da raccontare, no, il Natale è trascorso serenamente in famiglia e bene, con le mie belle nipotine con le quali ho riso per tutto il pomeriggio, sono poi rientrata in casa e c’era Wisky IV ad attendermi.. il bello della vita da single è potersi poi il giorno dopo rilassare per tutta la giornata ed in effetti oggi è stato proprio così.. mi sono svegliata pigramente verso le 11 del mattino, un paio di caffè preparati la sera prima, con del latte fresco, un paio di sigarette al vento, pensieri sparsi.. una telefonata con mio padre, ci diamo il buongiorno tutte le mattine ed è una dolce e bellissima abitudine, e poi via, quasi di corsa davanti al pc, con gli occhiali giè  inforcati e la musica giè  nel cuore con la voglia di ascoltarla.. sì, la musica di “primo” mattino mi fa sintonizzare bene con l’inizio del nuovo giorno.. e mentre ascolto musica in cuffia dò uno sguardo veloce anche al cielo dalla finestra, uno sguardo verso l’orizzonte infinito di questo Cielo di oggi chè sembra salutarmi .. sembra essere lì solo per me.. saluto, danzo tra me e me, guardo i fiorellini.. chè oggi sono un po’ affaticati dal vento notturno.. e rieccomi ad ascoltare e guardare video musicali.. oggi è un giorno di Festa e la festeggio così.. semplicemente.. al pc.. e niente altro..

giunge la sera, mangio qualcosa .. mentre guardo distrattamente la tv, una telefonata da un paio di amici cari mi rende particolarmente felice, ecco il Natale è concluso bene.. mangiucchio un paio di cioccolatini al latte veramente buoni.. una sigaretta .. ed oggi mi sento particolarmente bene ed anche libera..

ora sono le 00.27, tutto silenzio intorno a me.. il mare sembra calmo.. le onde si susseguono senza fretta..

sì in compagnia di me stessa sto bene.. mi diverto come quando ero bambina.. mi rammento bene.. il mio carattere mercuriano fa il suo gioco in un’epoca come questa.. e soprattutto mi aiuto.. non guardando troppa televisione.. anche se lo ammetto oggi pomeriggio un bel Maigret.. me lo son visto di gusto.. senza capire chi fosse il colpevole.. fino alla fine..

per oggi concludo qui.. ancora devo scegliere la canzone per il post di oggi, mi accendo una sigaretta.. mi connetto.. ed inserisco..

smilingdog

Balla!

Get up and boogie – Silver Convention

ogni tanto ascolto questo genere di musica.. quando sono rilassata.. quando mi trovo per conto mio.. ed il tempo sembra quasi non essere tempo.. quanto tutto sembra fermarsi.. come una sera pre-festiva natalizia.. dove t’immagini cene e chissè  chè.. ed io che ho appena pranzato o meglio fatto il mio pasto con un paio di ottimi sandwich, un succo fresco all’arancio ed un caffè caldo .. nel bar vicino casa.. tutto in ordine.. tutto sotto controllo.. rientro in casa nella amata mia solitude.. il silenzio sembra scendere, Wisky sta ronfando alla grande nel suo solito posto cioè vicino a me disteso e sereno.. Hermano in giro per la cittè .. Amica Blond chè mi è venuta a trovare, un caffè insieme.. antichi e nuovi ricordi da condividere, un regalino eccezionale e colorato chè mi è piaciuto un sacco.. un paio di sane risate.. un paio di auguri da amici cari.. una telefonata chè mi ha fatto un gran piacere.. insomma .. anche oggi è trascorso.. bene.. ed io con la sigaretta spenta sulla bocca scrivo a due dita qui.. mentre automobili scorrono lungo la via veloci.. con un ritmo.. regolare.. e morbido, anche.. gli occhiali rossi sul naso, un paio di pantaloni di felpa blu caldi e le mie clocks.. questa volta color mela verde mela fresca.. la maglia a maniche corte bianche .. ed eccomi qui su smilingdog .. a tippettare decisamente quasi in perfetta forma.. fisica psichica.. bene.. decido di accendere la sigaretta.. un treno merci sta transitando.. il silenzio è quasi totale a parte il ronfo di Wisky IV ed i suoi sogni.. e il rumore delle onde del mare.. che scivolano lente sulla battigia.. è freddo senza dubbio.. ma sono talmente pigra (sì!) chè non ho voglia di alzarmi dal pc .. del quale sono completamente dipendente, ormai l’ho capito! .. per prendermi un maglione, chè so.. insomma di coprirmi.. lo farò.. lo farò.. intanto canticchio tra me Get up and boogie chè credo ha fatto ballare un’intera generazione.. non la mia, ma quella precedente alla mia sicuramente.. ma io ce l’ho spesso nella mente.. e qualche volta mi scopro a ballarne o meglio canticchiarne il suo bel motivetto.. Get up and boogie.. e va bene.. ho le gambe che mi fanno un po’ male.. acciacchetti direi invernali.. per il resto direi, tutto va..
sì, ho fatto anche un paio di giri di “lettura delle carte”.. non ricordavo che prima della Fine dell’Anno molte persone amano farsi leggere .. così le carte.. da tanto tempo è che non lo faccio, e così dilettandomi ancora una volta le ho lette .. non professionalmente ma con piacere.. ! giè .. con piacere..
chè altro aggiungere.. mah..
sono uscita solo verso le 20.30.. l’ora tra l’aperitivo ed il dopocena.. per starmene così un po’ per conto mio, come sosterrebbe un mio fraterno amico che sostiene da anni ormai che io conduco una una vita da pescatore norvegese.. chè quasi quasi non si stupirebbe se trovasse a casa mia un angolo di ghiaccio dal quale in solitaria ovviamente pescassi salmoni gelati.. hahah e mi viene da ridere ancora oggi perchè se ci ripenso.. in realtè  aveva giè  allora ragione .. giè  vita da pescatore norvegese.. chè si beve anche una litrata di caffè al giorno.. aggiungerei io.. per scaldarmi per scaldarmi.. e così sorrido e rido tra me e me.. giè .. c’è chi la vede molto più.. lunga di me.. ed è sempre stato così.. ed è dovuto anche non solo alla mia inesauribile ingenuitè .. (sembra non finire mai… !!).. ma dovuta anche alla mia eterea distrazione “come se soffrissi di una particolare cecitè “.. mi disse una volta mio padre che sotto sotto ha sempre cercato di studiare.. questo particolare “caso” creato da lui e mia madre.. un caso.. da studiare.. Eccelso.. per un medico.. Eccelso.. anche per me.. che tra le altre cose.. ancora.. studio.. cosa? qualcuno (ma chi?).. potrebbe anche argomentare.. beh.. io risponderei.. .. per esempio studio filosofia cinese.. I Ching.. in fondo sono un tomo un compendio di Saggezza Infinita Orientale.. chè mi piace tantissimo.. per esempio.. ma va bè lasciamo perdere quello che amo studiare.. sì I Ching li studio attentamente.. le carte anche.. ed anche altre cose.. insomma.. va bene.. l’astrologia.. tutto quello che riguarda anche il futuro.. ma e qui lo scrivo sono uscita anche qui dal tunnel.. dall’ossessione di sapere che accadrè  domani e dopodomani.. insomma .. sono come nuova.. e lo ammetto mi sembra una grande conquista per me personalmente.. insomma forse a modo mio.. continuo a crescere.. e se cresco io.. c’è speranza.. per tutti! 🙂

smilingdog

un altro giorno se ne va..

Donna con te – Anna Oxa

bellissima Anna Oxa e bellissima canzone… con un ritmo quasi quasi.. e mi viene da sorridere, quasi anti-stress.. ogni tanto l’ascolto.. e non mi stanca mai.. la sua voce vellutata e sensuale fa il resto..

giornata uggiosa.. nebbia per la strada.. e freddo in casa.. ma io continuo a starmene qui davanti al pc a braccia scoperte.. indossando una maglia fresca e bianca.. a maniche corte appunto.. mi accendo subito una delle mie sigarette.. sono uscita a far spesa con Hermano.. e sono rientrata dopo una mezz’ora.. il tempo di acquistare anche dei dolcetti e del panettone chè costa così poco da non crederci.. ma così buono.. chè ne ho presi due! sono anche queste delle soddisfazioni per una “casalinga”.. single.. ma sempre “casalinga” resto.. se non altro per quanto tempo me ne sto in casa in compagnia di Wisky IV che solo ora si è disteso qui vicino a me e sembra dormire.. anche se ci credo poco.. deve mangiare la pappa della sera.. è calda.. sta fuori dalla finestra a “sfreddarsi”.. così per calmarlo .. l’ho placato con un super biscottone all’albicocca.. non gli è parso vero.. mah.. intanto sembra sonnecchiare abbastanza .. qui le auto passano rumorosamente sono le 21.41.. come onde che sbattono sulla battigia rabbiose quasi e stanche del lungo viaggio .. vorrebbero acquietarsi.. si fermano un’istante.. e poi ripartono.. nel silenzio notturno del mare.. un’onda.. marina.. arricciata su se stessa.. bianca.. e blu.. blu notte..

il cielo l’ho guardato questa sera mentre sono uscita per bermi un succo all’arancio e un caffè caldo al bar vicino casa.. c’erano in realtè  solo luci fioche e bianche quasi.. oscurate dalla nebbia.. neanche la cittè  si vedeva da lontano.. così mi accendo una sigaretta perduta nei meandri dei miei pensieri.. e fumo..

mi sarebbe piaciuto uscire questa sera… chè so, magari a mangiarmi una pizza e bere una birra con Hermano o Amica Blond, anche.. insomma la famosa “Febbre del venerdì sera”.. ch’è nell’aria .. soltanto io? soltanto io la sento? .. ma mi dico tra me e me “Non importa!”.. sarè  per un’altra volta!.. anche se a dire il vero una birra fresca me la berrei molto volentieri.. intanto qui la sigaretta sembra fumare da sè.. i suoi anelli di fumo, grigi, bianchi argentei formano nuvolette simpatiche .. chè fanno “casa”.. danno un senso di calore alla casa.. di intimitè , quasi.. intanto il silenzio è sceso.. e Wisky si è addormentato ben bene disteso accanto a me..

mi dispiace che è finita anche questa giornata.. sì.. mi dispiace.. e non ho voglia di andarmene a dormire.. no!.. qualcosa inventerò.. magari ascolterò un po’ di musica.. ancora..

fuori, guardando dalla finestra alla mia destra.. tanta nebbia e solo le luci dei lampioni si riescono ad intravedere e si riflettono sui vetri della mia casa.. i fiorellini timidi da sembrare indifesi.. sembrano come chiamarmi.. poi terminato il post.. li poterò un pochino.. chè è un po’ di giorni, forse, chè li trascuro..

respiro.. un sospiro.. il maglione grigio e caldo l’ho indosso sulle mie spalle e sul collo.. a riscaldarmi un po’.. i miei occhialini rosso acceso color del fuoco infilati sul naso.. l’indosso chè sono una “meraviglia”.. mi ci trovo davvero molto bene..

non ho tante parole.. sono forse un po’ agitata, ma niente di chè.. niente di particolare, inquietudine forse? capita.. magari, poi scritto il post, mi sentirò meglio come accade spessissime volte.. le mie dita vogliono tippettare ancora un po’.. vogliono esserci anche loro.. mi fermo un momento.. e con calma.. mi accendo una sigaretta.. calmante..

la tv non ho proprio voglia di accenderla.. Wisky sta finalmente mangiando la sua gustosa pappona e giè  mi sto calmando anch’io.. forse è anche fame la mia, perchè oggi non ho mangiato ancora .. mi sono “dimenticata” .. ma non lo dimentico e così mi preparerò qualcosa di goloso anche per me..

per oggi concludo così.. senza tante altre parole.. sorrido tra me e me.. e la stanchezza sta facendo ora “capolino”, gli occhi sembrano essere un po’ più stanchi, bè.. non mi resta.. che, mio malgrado, giè , andarmene a dormire..! buonanotte..

smilingdog

siamo vivi!

siamo soli – vasco rossi

Wisky si è appena addormentato, sono le 22.06 e solo ora decido di aprire smiling.. dopo un giorno intero ad ascoltare musica e musica.. e musica ancora.. al punto di stancarmi fisicamente.. mangio un po’ .. domenica di pieno relax.. e appunto finalmente eccomi a tippettare qui.. serena ora.. nel mio silenzio chè tutto tace.. intorno fuori dalle finestre solo una nebbiolina.. tipica.. invernale e di giorni di Natale.. tipica direi.. sono sola qui con me stessa.. e mi accorgo di star bene così.. come dire.. “finalmente.. soli”.. ad un amante.. chè è appunto per me smilingdog.. il suo silenzio.. la sua tela bianca bianca .. ed io qui ad inventare soluzioni di parole.. come inchiostro su carta.. e qui mi sento ormai.. più.. libera.. da tanto tempo.. giè .. sbuffo quasi.. e non so perchè.. forse la stanchezza fisica accumulata.. o forse solo un senso di disagio.. non saprei.. certo è che scrivere qui dal letto distesa su un fianco.. non è comodo.. e poi assorbo.. assorbo energie.. che a dire la veritè  non mi piacciono per niente e non so come comportarmi.. mah.. mi dico.. tra me e me.. ci penserò domani.. ci penserò domani.. e ci penserò davvero ormai domani.. in fondo “Roma non è stata fatta in un giorno” e nemmeno l’Universo.. e la fretta è cattiva consigliera.. sempre.. eh sì, mi mancava anche l’amato mio diario di bordo.. le mie abitudini.. i miei ritmi.. i miei caffè seguiti da silenziose sigarette.. insomma.. mi sono mancata .. in questi giorni.. io ed il mio pacifico silenzio interiore.. chè a volte mi chiedo.. ma che c’entro io con tutto questo trambusto che mi circonda? .. la cosa è seria.. ed io.. lo so giè .. che tornerò.. a volare.... nei meandri della mia bella solitudine.. nell’ascolto dell’aria.. nell’ascolto dei silenzi.. e delle mie canzoni.. sì

mi manchi anche tu..

e così la canzone d’amore che inserisco questa sera e che è bellissima.. s’intitola “Siamo soli” di Vasco Rossi.. chè rende l’idea..

non ho più tanti “filtri”.. e la cosa mi piace moltissimo.. una vita più sincera con me stessa e con la Vita mia.. che di altri non è..

eh giè .. si fanno scelte nella Vita.. io le ho pagate tutte come tutti .. ed oggi.. mah.. mi sento libera di scegliere.. ancora..

la sigaretta è accesa .. ed appoggiata al poscenere qui vicino a me.. io sono vestita con una felpa blu scura e calda.. un golf grigio bello e caldo anche lui..

fumo..

fumo e penso..

il passato è alle spalle.. e non ho più nostalgia.. fumo, i ricordi si filtrano anche quelli.. quelli brutti da quelli bellissimi.. io di quelli belli ne ho fatto incetta.. e ne ho da vendere.. ma per il momento.. non ne ho bisogno.. sono viva, sono “io”.. nel senso più vero che ci sia.. e so di non essere amata tantissimo.. ma come si dice anche.. “pochi pochissimi.. ma chè siano buoni”.. giè  e non credo che sia l’aria natalizia a farmi scaturire questi pensieri.. no.. ma una maggiore centratura in me.. dovuta anche a chi ha avuto fiducia e amore nei miei confronti… e qui sorrido tanto.. e grazie!..

e non ti fidare mai di chi ti fa sentire brutta anima mia.. non ti fidare mai di chi ti fa sentire vecchia.. via fuggire lontano lontanissimo.. e non è necessario fare chissacchè.. a me basta sapere .. di amare.. che il mio cuore ama.. ancora e ancora.. e sì.. gioca anche a nascondino.. ma poi riemerge.. come un sottomarino.. che sfiora le onde.. e va veloce come il vento..

non torno indietro.. no.. credo.. solo a volte, proprio come i Pianeti lenti che hanno per leggi fisse anche un moto retrogrado.. ma poi avanzano.. lenti inesorabilmente.. progressivamente in avanti.. e così la vita continua.. ed io con lei.. baci e abbracci..

smilingdog

e .. mentre tutto scorre..

ti dirò – tony dallara

e così eccomi qui a tippettare solo ora.. la giornata è stata intensa.. bella..

sono le 23.34.. di una sera dove sembra che la Vita sia tutta fuori lè  .. a festeggiare.. i giorni pre-natalizi.. con luci.. patatine fritte .. insegne accese.. le auto vanno veloci per la via.. ed io ora sto planando sul mio amato dario di bordo .. nel quale entro dentro come fosse, e lo è, uno splendido foglio bianco tutto tutto pulito ed io ad imbrattare la tela di colori parole.. magari fossero anche versi.. perchè no.. insomma a scrivere.. chè mi piace tanto.. eh sì.. e sorrido giè  tra me e me.. chè solitaria nella notte quasi.. respiro ossigeno.. che secondo me.. assurda assurda teoria ci auto-produciamo.. il sospiro il respiro.. la tonalitè  di voce.. il tutto comprende il tutto.. e così divento quasi audace nelle mie teorie.. e sorrido ancor di più.. mah.. è freddo.. fuori.. ho indossato per la prima volta un bellissimo nuovo piumino molto elegante chè mi piace proprio molto e che mi ha regalato mio padre, l’ho indossato per uscire a fare colazione questa sera, verso le 19.30.. tutti facevano l’aperitivo.. io sono entrata .. un po’ impacciata.. ma la cara ragazza gentilmente mi ha subito messo a mio agio.. “siamo tutti amici qui” e la cosa mi ha un po’ più tranquillizzato.. ho preso il mio caffè caldo.. un bel succo alla pera che adoro letteralmente da sempre.. e finalmente mi sono gustata una bellissima pasta alla crema .. ma buona.. sono uscita di fuori (come se fossi un “lupo solitario”!) .. mi son seduta e comodamente ho acceso una sigaretta.. e guardavo le macchine passare.. e lo ammetto oggi mi son sentita un po’ .. come il buon vecchio “signore del Cinar”!… chè appunto.. faceva la sua bella colazione infischiandosene altamente del traffico che lo circondava.. così mi sono sentita io oggi.. e mi viene da sorridere certamente.. e anche adesso mi viene da ridere a ripensarci.. comunque appunto.. non ci faccio poi così caso e mi accendo una seconda sigaretta.. il fumo è lieve e piacevole.. respiro ossigeno e guardo anche verso la cittè .. verso il faro.. e guardo il cielo a Nord e ad Est.. tutto di un blu multiforme.. il mare del suo stesso colore.. spiccavo .. così a me sembrava.. oggi.. solo io con il mio piumino.. color quasi dell’oro.. meraviglioso.. ! mangiata tutta la mia pasta alla crema.. mi alzo e con passo deciso m’incammino verso casa..

sono le 20.00

Wisky IV è appollaiato tra la sedia ed il pavimento.. la casa tutta un disordine.. ma va bene mi dico.. la casa.. può anche aspettare.. non ho granchè voglia di pulire.. a dir la veritè .. oggi.. ! .. così ho il mio tavolo da lavoro un po’ deliziosamente “incasinato”.. ma non importa.. mi dico tra me e me.. ci penserò domani.. certo è che mi fa confusione nella mia concentrazione.. questo forse sì.. ma andiamo avanti.. ho voglia di tippettare e così continuo..

ora sono le 00.00, un nuovo giorno.. e vorrei quasi vedere l’aurora.. il suo splendore.. la sua magia.. e i suoi splendidi colori..

oggi in realtè  è un giorno storico.. la fine dell’Embargo su Cuba.. non ho tempo per essere.. infelice.. non me lo permetto.. e gioisco..

così mi faccio comprare da Hermano un quotidiano .. è un’abitudine che ho da sempre.. me lo hanno insegnato i miei genitori.. la Storia .. è importante.. come il quotidiano.. sicuramente.. e oggi è un giorno storico..

la sigaretta intanto sembra fumare da se stessa.. lì sul mio posacenere..

avrei voglia di ascoltare ancora musica.. e forse, lo farò..

ho poco altro da aggiungere .. devo ancora decidere la canzone per il post di oggi qui.. respiro… sorrido tra me e me.. mi accendo una sigaretta.. e quando sono in questa condizione di empasse.. sono solita guardare il mio pappagallo messicano chè anche questa sera mi sorride sornione.. ho la sua approvazione.. da sempre.. la qual cosa mi consola moltissimo.. le luci dalla finestra che ho davanti a me riflettono le luci della casa.. bionde morbide color del miele bruciato.. romantiche.. dal sapore forse anche parisienne.. un po’.. e le mie piantine.. romantiche anch’esse.. sembrano salutarmi con le loro foglioline forti e verdi e i fiorellini di una bellezza unica! il mio gelsomino.. è bellissimo..! .. e sembra farmi “cu-cù!”.. dalla penombra della sera..

smilingdog

l’Amore..

Mi ameresti – Renato Zero

credo sia forse inutile asserire che questa che ho inserito oggi qui su smilingdog di canzone, “Mi ameresti” di Renato Zero, è una delle canzoni più belle che abbia mai ascoltato veramente.. mi appartiene forse mi assomiglia anche, è così umana.. così vera.. chè non ho e non posso, altre parole aggiungere..

sono le 20.20.. è sera da un po’.. le auto sembrano non esserci, intorno tutto silenzio, tutto tace.. tranne la mia voce sottovoce che detta le parole qui al blog .. escono naturali .. senza troppi pensieri.. senza pensare troppo.. sciolte.. insomma… sarè  anche chè ho riposato tutto il giorno ascoltando molte canzoni del cuore.. mi sono divertita in poche parole.. sentendo nell’aria sempre più anche, la gioia intrinseca del Natale chè è in tutti noi.. la gioia della Natalitè .. una gioia.. fresca.. rinnovata.. spiritualmente.. una gioia nell’anima..
così è tutto il giorno che sono canterina.. ed anche su facebook.. del quale sono proprio lo ammetto ormai “dipendente”.. e bè .. è anche naturale sono iscritta dal 2008.. e ne son passati di anni..

sorrido tra me e me.. mentre Wiski IV se ne sta spaparanzato sul suo divano color azzurrino e oro.. molto fine.. elegante.. con lui sopra.. e l’Albero di Natale tutto colorato e luccicante.. sembra la scena di un film forse d’altri tempi.. ma un film che mi piace sempre.. giè .. così eccomi qui a tippettare felicemente serena.. e la cosa è importante.. certo!

respiro.. sono vestita come una inglese di mezza etè .. (quale sono.. forse..!) sì ho sempre amato il British.. ed il suo stile.. non chè lo imiti.. ma mi piace.. e non so come.. ma a volte questa casa assomiglia alle case inglesi.. mi sembra.. un po’.. non alludo a quelle super eleganti.. no! ma è una casa calda, accogliente, con i colori ben assortiti.. insomma .. la mia casa chè dopo tanti anni assomiglia sempre più a me.. ed io a lei..
mi accendo una sigaretta e vedo infatti a proposito sempre di British, una scatola di dolcetti al cocco chè tanto mi piacciono ed anche alle mie nipotine, ne vanno matte! Wisky non parliamone.. ma è a dieta.. suo malgrado.. perciò niente dolcetti..

fumo aspiro respiro .. penso in cerca di ispirazione e sospiro.. anche.. mi diletto a tippettare velocemente sulla tastiera del pc.. ma ora scrivo con due dita come i veri writers.. sorrido e rido .. giè ..

le onde del mare.. sono lente.. lunghe.. come in una spiaggia dorata al buio di una notte di luna piena..

è un mercoledì sera .. ma si sente l’aria di Festa.. io la sento.. la percepisco.. ed è sempre così.. il Natale è magico.. ed è vero.. e credo sia una gran fortuna .. percepire il Natale.. essere gioiosi del Natale.. credo sia una buonissima cosa.. e così eccomi di nuovo a reputarmi fortunata.. e molto..

un treno merci sta transitando davanti a me..

Wisky cerca di addormentarsi ben bene.. sono le 21.00.. ed ho voglia ancora di scrivere.. di inventare parole.. mi fanno compagnia.. ci sto bene in loro compagnia.. scrivere aiuta .. come leggere del resto.. io preferisco ascoltare musica e vedere video nuovi e del passato.. e così l’invenzione del 2000 di youtube.. facebook.. è proprio adatta al mio modo di vivere.. bambinescamente forse, infatti diletta la mia parte fanciulla come un giorno lontano quando ero bimba giocavo.. inventavo.. ascoltavo musica meravigliosa.. chè ininterrottamente non ha mai smesso di farmi compagnia.. o quasi mai..

sospiro e respiro.. m’infilo le cuffie per ascoltare canzoni.. poi me le sfilo.. insomma non sto un momento ferma.. forse anche perchè la mia natura reale è quella “notturna”.. di notte comincio a “carburare”.. di giorno sono lenta, pigra, sonnacchiosa.. insomma.. me la prendo “comoda”.. e rido ora tra me e me.. giè .. pensieri vanno e vengono.. passano veloci.. la luna è bianchissima questa sera.. da qui si vede il Faro della cittè  acceso.. che sembra fare pan-dan con lo spicchio di luna lassù nel Cielo..

ho cantato l’Amore..

e mi viene da sorridere.. se non da ridere.. chissè  poi perchè..? forse ha ragione Osho Raijnesh, chè era un grande simpaticone, a sostenere che l’Amore è un gioco.. ed io forse l’ho preso troppo alla lettera? ..

.. sarè  chè l’Amore.. mi fa ridere? .. e qui la mia parte bambina ride di gusto.. eh giè !

in fondo.. anche i bambini amano.. e quando s’incontrano.. è davvero.. un Big Bang di Gioia.. Pura..

smilingdog

chissè ..

Il pescatore di asterischi – Samuele Bersani

.. sono le 15.58.. di un pomeriggio autunno-invernale .. è freddo.. le auto scivolano veloci come onde rapaci sugli scogli ad intermittenze irregolari.. come se il silenzio.. se ne fosse andato via.. così.. le onde davanti a me sono forti bianche.. e ribelli.. il vento non si sente però.. è freddo.. mi accendo una sigaretta.. fumo meno ultimamente.. sì, Saturno in opposizione mi sta mettendo fretta .. è vero.. come se la fretta non l’avessi mai conosciuta.. come se l’ansia non l’avessi mai avuta.. così provo a farmi un auto-trattamento Reiki, respiro e respiro l’odore del mare.. che arriva fin qui..

strano ma vero.. ho mangiato solo dell’insalata.. ed un succo fresco.. mah!.. sì è un giorno che mi sento strana.. e questo.. è davvero.. strano.. ! chè sia stanchezza psico-fisica? non saprei.. così decido di aprire il blog.. mi faccio spesso compagnia scrivendo qui.. osservo .. sì mi sento molto Zen.. questo sì.. il famoso vuoto.. “quello sei tu.. insegna Osho Rajinesh.. bè che dire.. forse sì.. sono io.. mi ci riconosco in “pieno”.. e mi viene da sorridere con questo piccolo gioco di parole.. giè ..

.. non sorrido in realtè ..

nemmeno le nuvole bianche colorate come nei film nei primi film a colori americani.. riescono a farmi sorridere, nemmeno loro oggi, così celesti e bianche così belle chè sembrano disegnate apposta per me.. per rallegrarmi.. lentamente respiro e di nuovo fumo..

sì.. forse è uno stato meditativo..

bene, mi dico tra me e me.. bene..

scrivo qui davanti alle due finestre del soggiorno.. Wisky IV sta ronfando alla grande disteso al suo posto quando sto al pc, il cielo è azzurro limpido ed un raggio di sole questa mattina ha svegliato naturalmente me e Wisky verso le 8.30.. ho guardato pigra il cuscino.. e mi sono riaddormentata fino alle 10.30, un grande silenzio mattutino mi ha risvegliato .. tutto come fosse al rallentatore.. ho aperto le finestre.. ed un raggio di sole illuminava tutto.. la collina davanti alla mia camera da letto.. in cucina.. in soggiorno.. tutto era illuminato da uno splendido raggio di sole invernale.. il silenzio era talmente forte.. chè per un istante ho pensato.. ed anche sperato avesse nevicato.. così curiosa apro la finestra della cucina e guardo .. no.. la neve non è ancora arrivata.. chiudo la finestra e mi preparo con calma un caffè..

un paio di caffè.. un paio di sigarette, forse senza pensare a nulla.. guardo solo estasiata l’Alberello, come per controllare se è ancora lì.. come quando ero bambina .. chè correvo nella sala da pranzo appena sveglia durante tutte le lunghe vacanze natalizie, per vedere se l’Albero di Natale fosse ancora lì, se tutto era a posto.. e così ho fatto la stessa cosa oggi.. ho guardato ammirata l’Albero che è qui magico davanti a me tutto colorato di rosso smagliante ed oro.. con festoni di tutti i colori!

sorrido ora tra me e me..

decido di uscire oggi prima del solito a fare colazione e prendere aria .. cammino decisa verso il bar vicino casa.. e Max cortese mi saluta e prepara subito un buon caffè caldo.. un succo di arancio chè mi nutre.. e dopo aver a lungo guardato la vetrina tutta colorata a festa con tanti addobbi e regali e regalini natalizi.. (ah! se potessi.. talmente belli e originali che li comprerei tutti! dico a Max! chè lo sa..!) mi siedo nella mia sedia rossa all’aperto e mi accendo una sigaretta.. non penso proprio a niente completamente assente.. fumo serena, e solo ora, solo ora, capisco l’ansietè  di mia madre, di mio padre con me.. e con i figli in generale, con me chè mi “assento” .. mentalmente assente.. rapita nel senso per me più reale della parola, dai colori del mare del cielo dell’aria.. chè respiro..

sta scendendo ora il tramonto, i colori sono identici a quelli dell’Aurora.. gli stessi .. mi fermo un’istante, un momento ..

ho acceso le luci della casa.. l’umore torna quasi “vivibile” .. così mi alzo dalla “soporifera” quiete e preparo un caffè, “il caffè delle 17” insieme ad Hermano, piacevolissima ormai abitudine..

i colori dell’Albero luccicano, ed io nel frattempo ho inserito la canzone per il post di oggi, canzone d’amore splendida che amo particolarmente, di Samuele Bersani “Il pescatore di asterischi”, una dichiarazione d’Amore.. dolce.. originale.. come è questo grande cantautore bolognese.. che fa vibrare note dal cuore insieme a quelle della ragione.. le unisce.. e .. ci fa .. sognare.. ancora.. ancora .. un po’..

smilingdog