Cuori avviliti.. cuori affranti..

Eccomi qua. Rientrata a casa. Timbuctu è  cresciuto! E tanto! E’ diventato proprio un gattone! Sono rientrata a casa dopo quasi due mesi di Reparto.. non ne potevo più.. ora sono qui.. di fronte al mio pc a scrivere come una volta.. Tito è sul terrazzino.. ed io nel silenzio più silenzioso che c’è scrivo.. Sono le 17.15 pieno pomeriggio d’Autunno.. le foglie son cadute tutte.. ma io un po’ di sole l’ho preso ugualmente sedendomi a cogliere gli ultimi raggi di sole color giallo ed arancione della giornata.. riposata al punto di non aver voglia di fare niente.. ma neppure di parlare.. perché anche parlare stanca! Così vestita da casa ed infilati gli occhialini nuovi nuovi rossi e blu me ne sto qui, di fronte al pc a parlare con me stessa.. non importa cosa ne verrà fuori.. sono solitaria più che mai..

La sigaretta fuma pigra anch’essa. La casa è sempre la casa.. Hermano dice che profuma di Libertà.. che bel complimento alla casa ed anche a me! La Libertà.. che odore avrà la Libertà? Io che ci abito non lo so.. so solo che è piena ricca di libri sparsi dappertutto! Un nuovo personaggio entra qui su smilingdog  e si chiama Pippo Pippo! uno splendido Tucano di pezza tutto rosa ed è proprio di fronte a me.. sorride comodamente.. anch’esso! E’ nella zona rosa della casa vicinissimo a Pasqualino, l’ovone di Pasqua ed ad un vaso di fiorellini rosa fucsia! mi sento bene..

Quando me ne sto qui di fronte al mio pc, mi diverto moltissimo scrivo sciolta, non guardo più troppo alle parole.. alle ripetizioni.. insomma scrivo per quello che provo e sono.. senza troppe etichette.. troppi fronzoli.. sono me stessa.. libera..

Non m’interesssa quasi più se un pezzo è migliore di un altro.. scrivo e basta. Le mie mani sono ormai autosufficienti.. vanno da sé.. respiro.. fumo un po’ di più e liberamente chè al reparto non si dovrebbe.. me ne sto qui in casa libera e mi reputo fortunata e moltissimo di poter comunicare così, scrivendo.. non è per tutti! Il mio amato diario di bordo smilingdog è un gran punto di riferimento per me.. chè ci passo del tempo.. m’impegno.. e la mente cerca.. ci prova a rimanere in allenamento come se il cervello fosse un muscolo.. mentre un muscolo è il cuore e tutto secondo me parte proprio da lì.. un cuore afflitto troppo prima o poi degenera.. in psicosi.. in una malattia mentale oppure si ammala esso stesso.. il cuore, il nostro povero cuore, di quante carezze ha bisogno.. quante.. ed invece lo sforziamo per “tenere” i colpi della Vita.. difendersi dalle persone ignoranti che offendono duramente.. quanto questo cuore può guarire se diventa alla fine muto? per difesa o per rassegnazione.. si diventa abulici.. quasi indifferenti ad ogni cosa.. si va via… per sempre.. e non c’è perdono.. guarigioni.. meditazione.. solo l’Amore sognato può forse guarire.. l’Amore folle.. l’Amore.. Così l’Amore non ha bisogno di parole.. come il cuore del resto.. l’Amore è Amore senza parole.. solo un alito di Vento.. che veleggia lieve e leggero, come un sogno.. che fa addormentarci.. sereni..

Il sogno dell’Amore

Cos’è? solo un battito silenzioso di un cuore segreto.. una chiave ed un lucchetto.. per difenderlo.. per difendersi.. per non rovinare tutto.. per non morire..

La malattia mentale esiste nel momento in cui il cuore si affligge a tal punto da non battere più. Così si atrofizzano anche i nervi e non si ha più un motivo per vivere.. quanto è difficile fare lo psichiatra scrupoloso.. quanto è difficile strappare una parola vera ad un malato di mente.. che ha serrato il cuore e la bocca e non ha intenzione di riaprirsi.. è difficilissimo un lavoro difficilissimo..

Un cuore diventa muto anche subito appena nato! perché è sensibile al punto di vibrare e sentire tutto.. l’Amore lo nutre.. il Cuore si nutre di Amore e non di parole e di giocattoli.. o di soldi. un Cuore.. deve essere ascoltato con tanto Amore, rispettato.. sin da bimbi..

Mi piace parlare di questi argomenti.. perché il mio cuore ama comunicare le proprie esperienze ed ha avuto a volte anche la velleità di poter aiutare qualcuno con la mia lunga esperienza manicomiale..

Ma non voglio tediare..

Il pomeriggio è giunto verso l’ora del tramonto.. questa sera dormirò in camera mia insieme a Tito! il Silenzio mi farà compagnia.. mi mancava il Silenzio della mia casa.. le onde irrompono sugli scogli.. il Cielo è azzurro striato di bianco.. questo pezzo non vorrei terminarlo mai.. Sorrido

smilingdog

 

Annunci

Girasoli.. e Vento

Oggi è un giorno di Sole.. il Cielo è celeste celeste chiaro con nuvole un po’ qua un po’ là.. sono di buon umore.. forse la gran dormita, ma anche l’ottimo caffè bevuto or ora.. era ottimo con del latte caldo.. Ho voglia di vivere.. di cantare ed anche di scrivere qui nel mio diario di bordo smilingdog .. diario dei miei giorni, pensieri, note e descrizioni.. insomma il classico diario non più di una adolescente.. questo no.. ma con il cuore si’ un cuore adolescente.. che si offende con poche parole dette male.. un cuore che pulsa nelle vene..  un cuore bambino..

Fumo la mia adorata sigaretta.. Non ho fretta di fermare il tempo.. quando scrivo il tempo si ferma da sé.. proprio così.. ed allora sto bene.. mi rilasso.. Non devo discutere ché non me ne va e rassegnata di starmene ancora un po’ di giorni ricoverata qua.. al Reparto.

Il Sole irradia con i suoi raggi arancioni la stanza dalla quale scrivo..  soprattutto per questo mi sento bene.. Ci sono giorni così bui.. e giorni colorati.. oggi è color dell’arancio.. raggi arancioni che scaldano me ed il mio cuore..

Come spesso accade, non ho tanto da scrivere.. sorrido.. forse ho il famoso blocco da scrittore.. credo che sia così, ed allora insisto e continuo a dettar parole allo smartphone.. che diligentemente.. esegue..

Sono stata invitata ad una cena, un raduno di quando facevo la terza media.. Non ci vado.. Sono asociale.. l’ho già scritto e poi sono qui.. e a casa preferisco starmene con il mio gattino in sua compagnia.. sono una asociale perfetta.. anche per questo scrivo.. in qualche maniera devo pur comunicare anch’io!

Non ho voglia di ridere in compagnia.. quale? Non me la sento di stare in compagnia.. quale.. preferisco lo smartphone che per persone come me è il pane quotidiano.. ascolto musica.. leggo qualche notizia dal mondo.. Ho amicizie virtuali che non conoscero’ mai.. la mia vita dentro la mia isola.. fatta di acqua per i fiorellini per le mie piantine.. di oggetti colorati della mia amata casa.. e poi si’ che ho qualche amica.. sì che ce l’ho.. educata e bellissima! Accendo una sigaretta..prendo una pausa e penso fra me e me..

Non ho molta stima del genere umano.. per lo meno quello con il quale ho avuto a che fare.. appena può ti stilla una spada dietro le spalle o dritta al cuore.. no.. Non stimo molto il genere umano.. che ho perso anche di vista.. me ne sto qui sola e soletta e provo piacere a scrivere sul mio blog.. poche parole.. silenzio intorno.. e fuori gli alberi sempreverdi ché sembrino toccare il Cielo.. Non mi piace chi si lamenta per ogni cosa.. no.. la Solitude è soprattutto armonia.. pace quiete.. il Silenzio della Natura e dell’Anima che non può essere scossa ogni momento altrimenti.. si lacera anch’essa e poi piove ininterrottamente.. come si fa a guarire un’Anima distrutta dai dolori? Un’Anima sola.. mai ascoltata veramente.. come si fa? Così scopri che hai bisogno di parlare.. di comunicare magari solo scrivere e affacciarti di fronte ad un quadro di Van Gogh fra i suoi girasoli ed il suo Vento.. oppure affacciarti di fronte al mare e respirarne il profumo.. Tutto il resto conta così poco per poter stare bene.. Accade però che chi non sta bene ti viene in cerca.. e allora la tua Anima si rattrista di nuovo.. e la Vita non ti sembra altro che una giostra! Io che amo l’allegria ed il silenzio.. ascoltare parole e parole che più mi appartengono.. così sembra.. confortare chi soffre è Etica.. un insegnamento cristiano.. ma io sono sempre più stanca ed anche addolorata dei dolori che non sono miei..  Lo so che non dirò di no a chi bussera’ alla mia porta.. ma bisogna anche farsi rispettare.. altrimenti.. Non saprei.. altrimenti.. la mia Anima si frantuma del tutto ed io mi stanco così tanto e non posso stancarmi! E penso sia necessario un cambiamento nella mia Vita. La devo riprendere per mano.. e volermi più bene.. molto più bene.. a volte diventa necessario.. Non lo so..

“Confortare gli afflitti”.. Non bisogna dimenticare questo insegnamento.. Non lasciarli soli..

E così a volte mi ritrovo afflitta a dover confortare un afflitto.

La tentazione di chiudere la mia porta ce l’ho eccome! Ma forse non è così giusto ne’ tanto meno buono.

Come potrei godermi l’Armonia che c’è nel mio Silenzio altrimenti?

Ecco.. l’Egoismo è un errore madornale.. un vero peccato!

Un giorno arriveremo a parlare con il Nostro Signore.. ci sta dando tanto tempo per non commettere più errori.. il tempo che basta per alleviare un’Anima più stanca e ferita della tua.

smilingdog

 

Giorni soli

Mi sveglio tardi.. sonnecchiante.. un caffè zuccherato.. un paio di sigarette.. ed eccomi ancora qui.. nel reparto bianco e verde.. colori al neon.. il caffè mi mette però di buon umore quasi subito.. quanti pensieri ed illusioni vissute sulla pelle e dentro di me vissute in questi giorni.. rientro a bassa quota.. fa male.. ma rientro.. la sigaretta fuma pigra e lentamente.. ed io qui a raccontarmi.. cosa cose impressioni sogni ed Amori.. sono stata piuttosto solitaria in questi quasi due mesi di ricovero.. Non ho in realtà voglia di comunicare con nessuno.. Non so se sono io oppure gli altri che parlano tra loro.. sto meglio così.. solitaria.. con una danza nella mente tutta mia.. una danza che ha terminato di danzare solo pochi giorni fa.. Non è facile descrivere quello che si prova.. forse ci vorrebbero i versi di Alda Merini, oppure di altri grandi poeti.. so solo che mi sono perduta nel Regno dell’Amore dove tutto è possibile e soprattutto.. vero..

Rientro nella mia di realtà.. bastano poche medicine antipatiche, ed io continuo a riprendere a fare i conti con me stessa.. con la mia esistenza.. senza darmi troppe spiegazioni sulla mia patologia.. Non ho sofferto del resto.. piuttosto ho danzato di continuo innamorata pazza!

Accendo una sigaretta.. qui sono preziosissime..

Il silenzio mi sta facendo compagnia ed io non ho difficoltà a trovare le parole per raccontare di me.. e dei miei giorni.. sì questa volta non ho sofferto! Solo la malinconia e la gran voglia di tornarmene a casa, la mia, tutta rosa con Timbuctu che gioca e dorme con me. L’ambiente è triste.. come ogni ospedale.. e due mesi sono già tanti.. sembrano non finire mai.. e credo che più starò qui più la mia depressione aumenterà.. lo sento dentro di me..Ho bisogno di aria.. di luce.. di sole.. di finestre aperte.. e della mia libertà..

Non sono allegra oggi..

Ho bisogno di scrivere come di parlare..

Ma se ci penso bene preferisco scrivere.. di me.. di me..

Come sempre del resto.. sono sola..

La musica lenisce e ammorbidisce il mio silenzio

Un silenzio che ho sin da bambina..

Al contrario di molti altri bambini, non ho mai avuto la fretta di crescere.. anzi.. volevo restare bambina.. avrei voluto fermare il tempo con i miei giochini inventati, i giochi con mia sorella più piccola.. non volevo crescere.. chissà poi perché.. volevo già allora fermare il tempo, come se mi rendessi gia’ allora conto di quanto prezioso fosse quel momento.. il tempo della gaiezza!

Giocavo con la mia Amica invisibile e amatissima.. e tanti altri giochi.. anche quando ero alle elementari, mentre studiavo, giocavo eccome se giocavo.. ed oggi, quella bambina ché vorrebbe continuare a giocare ed ogni tanto gioca! È qui fra quattro mura insieme a dolori e lacrime.. Sono così stanca di ascoltare i dolori altrui.. ma così stanca.. che chissà che farei per tornare indietro e darmi alla spensieratezza!

Il post è terminato. Non riesco a scrivere oltre.

Oggi è un giorno malinconico.. solitario e solo.

smilingdog

Come marea..

Sono le 19.12. Sono qua in sala fumo.. apro il blog e comincio a scrivere.. parlare con me.. scrivere.. Non ho tante parole da dire però la mia mano non si vuol fermare.. il cuore avrebbe tante cose da dire sì ma come un muro muto e forte non vuole aprirsi.. parla mio cuore parla! Avrò il blocco dello scrittore? Forse.. ed allora continuo a scrivere che solo così se ne va..

Ho tagliato i miei capelli.. stile Anni 80.. mi sento più fresca e ripulita.. Non ho niente da dire in realtà.. ma la mia mente vuole starsene così di fronte al suo foglio bianco e scrivere scrivere.. nella mia Vita ricca di esperienze avrei tante cose da narrare e pensieri da condividere.. ma sono ecco! Sono senza parole e la mente mi sembra completamente vuota.. e non sono stanca.. forse starmene sempre da più di un mese e mezzo al reparto toglierebbero le parole a chiunque.. questo sì.. così eccomi qui a dettare lettere e parole quasi senza un senso.. quasi niente di niente.. Eppure resto qua. Non mi va di andare di là nella stanza a riposare.. è presto.. Accendo una sigaretta.. mi manchi.. l’unica frase che mi gira per la testa mi manchi .. ma bisogna anche saper tacere e saper andar via.. quando.. quando.. Non lo so! Mi manchi! Lo urlo che’ so che qualcuno sentirà la mia voce..  e sono priva di energie .. quando finisce finisce.. ed il vuoto diventa più vuoto.. faccio finta di ridere, di giocare e di scherzare.. di farmi quasi bella.. mi taglio i capelli! Vita nuova mi dico dicendomi un monte di bugie.. ieri sera mi sono addormentata serena però..

La sigaretta fuma lenta..

Ho poche parole.. che senso ha? Invento L’Amore mi dicono i medici ed io ormai ne sono convinta.. così scopro il mio cuore che ha un solo battito.. il mio..

Non sono triste.. si sopravvive.. già..

Ma sono malinconica.. di uno spessore simile alla pioggia dentro la nebbia.. rido e scherzo.. come non fosse mai finita..

smilingdog

 

M’ama.. non m’Ama..

Mi faccio compagnia. Scrivo qui su smilingdog diario di bordo delle mie giornate.. Sono le 18.48 è scesa la sera.. il Cielo è azzurro trasparente e scuro.. un tramonto.. lucido.. e gli alberi sembrano addormentarsi.. l’aria è fresca.. e’ Autunno..

Scrivo e mi faccio compagnia. Qui al reparto questa volta non ho avuto molte amicizie.. così le parole fluiscono dal cuore facilmente..

Scrivo e mi faccio compagnia.. sì non vedo l’ora di riabbracciare Timbuctu ed il suo pelo corto corto e morbido.. andarmi a coricare sul mio comodo letto Sultan, e potermi leggere un buon libro in Santa Pace! Libera di poter fumare ogni tanto una sigaretta e con il pensiero.. sognare..

Libera di sognare ad occhi aperti ed addormentarmi dolcemente.. nel silenzio della notte.. la dolce notte ché mi permette di pensare.. dolci pensieri.. dolce Amore.. inventato o no.. ma pensieri d’Amore..

Sono a volte romantica.. e così anche questi giorni mi addormento con un sogno in più..

Cartomanti.. sensitive.. via! dalla mia vita.. mi fido solo del mio cuore.. flebile e fragile che conosce i suoi sogni cullandoli fino ad addormentarmi..

Accendo ora una sigaretta.. le parole vengono, sembra a me, meglio..

Sono stanca di essere al Reparto.

Vorrei essere già in casa mia..

Pazienza.. ci vuole tanta pazienza..

Sono di buon umore. Soltanto però una parola e già divento nervosa. Quando si scrive è necessario il silenzio.

Sono circa due mesi che sono ricoverata.. sono davvero stanca di starmene qui..

Fumo, penso.. e mi guardo intorno..

L’umore è sereno.

È presto! A volte mi sento molto sola.. ma succede a tutti! Sentirsi soli soli.. e non bastano le parole a mitigare questa sensazione di solitudine..

Spesso mi sento sola in compagnia.. qualunque essa sia. Sto veramente bene in casa mia con Timbuctu che gioca con i suoi giochini.. ed io che qualche cosa faccio sempre..

Asociale? Forse proprio sì.

Amo la mia musica e detesto le Feste! I Compleanni! I Natali! Preferisco un lunedì a tanti altri giorni..

Scontrosa e forse un giorno sarò anche brontolona (per carità!!)!

Sto pensando alla canzone da inserire nel post di oggi.. mah!

Ho finito le parole. I pensieri sono tutti dentro di me.. i sogni? Dove sono finiti? Non lo so. Non è facile ascoltare il proprio cuore.. no. Non è facile.. amo amare questo è vero.. conta poco essere riamati! Sarebbe l’Eccelso! Ma amare silenziosamente.. segretamente.. è l’Amore piu dolce che c’è..

smilingdog

 

Lacrime mute

Gira che ti rigira.. Amore bello.. guardo con attenzione il Cielo azzurro azzurro guardo attentamente l’aria, l’ossigeno che respiro.. attentamente mi giro assorta per cercare nuove parole per il mio amato blog smilingdog .. sono ansiosa.. assente e presente nello stesso tempo.. e bevo caffè mentre l’umore dentro il mio cuore piange lacrime tante e segrete..

Ho bisogno di scrivere mi dico..  ho bisogno di parlare.. di piangere, mangio un tramezzino.. indifferente.. un succo alla pera per addolcire il pianto.. e continuo a guardarmi intorno per poter scrivere qui.. su smilingdog.. sospiro.. il mio diario ha giorni felici ed altri meno.. mi confido alla fine con il mio dolce Amico Hermano.. che con la sua calma riesce a fermare il mio pianto dal cuore.. un macigno di lacrime.. e via! rientro al reparto dalle porte chiuse.. La sigaretta sta fumando lentamente ed io sono più calma.. del resto non si può cambiare più di tanto.. si dice.. si dice.. eppure il mio umore come una giostra impazzita va su e giù senza, sembra, fermarsi.. decido di parlare con Hermano..  il quale sdrammatizza.. mi ricorda che la domenica per me è sempre stata tanto triste.. e che ci vuole del tempo.. sì del tempo per tornare a sorridere di gusto! Sono, divento invidiosa delle persone che vedo intorno a me.. mentre mangiano un gelato.. le vedo spensierate.. e non come me.. con il cuore che piange di nascosto..

Forse entro questa settimana rientrero’ in casa.. lascio il reparto..

Respiro forte affannatamente..

Sospiro di un ansia che è la mia.. l’ansia che assomiglia tanto ad una fretta incredibile.. una fretta così veloce da voler resettare tutto tutto.. per nascondere i propri sentimenti.. le proprie emozioni.. emozioni.. ché un tempo ormai lontano tenevo solo per me.. segrete segrete.. ora no.. mi resta difficile e vado contro me stessa ed il mio stesso carattere chiuso e scontroso..

Non mi va di parlare dei miei Amori.. Non mi fido di nessuno.. sono chiusa di carattere.. talmente chiusa che esplodo tutta in una volta.. Mannaggia a me! Ed ai miei complessi.. sarà che non mi fido di nessuno sin da bambina.. una causa c’è sempre.. sin da bambina sono stata delusa ed un mio segreto importantissimo rivelato a voce altissima proprio quando meno me l’aspettavo.. da lì.. da quel momento ho chiuso i miei rapporti con gli altri ed ho inventato un mondo interiore tutto mio.

Avevo cinque o sei anni!!

Traumi che non si possono cancellare con un perdono. I traumi restano.. le ferite sanguinano se le riapri e così io sono sola.. quando si tratta di prendere una decisione.. forse sono forte e non lo so neppure..

Accendo la sigaretta.. lei non parla..

Amo il Silenzio. È nel Silenzio che la propria Natura riflette bene.. riflette.. comunica con gli alberi, annusa dolcemente il profumo della terra bagnata di rugiada.. guarda il nascere dei fiorellini.. sì questa è la Vita che mi attende a casa. Casa mia..

Sul mio balconcino, la mattina.. un caffè meraviglioso e l’alba che sorge..

Ogni tanto sto male.. mi ricoverano.. sono bipolare.. a volte su a volte molto giù.. poi ritorno io.. e quel che è stato è stato. Dicono che scrivere faccia molto bene a persone che hanno gli stessi miei problemi..  la penso anch’io così..

Fumo..

La sigaretta mi fa compagnia da quando avevo 18 anni e mezzo.. le amiche con le quali cominciai a fumare le ho perdute per la Via.. lei, la sigaretta, lei no.. fedele mi è rimasta vicino vicino.. e le voglio anche un gran bene.

Delusa? Ma anche no! Sono cresciuta. Ho i miei pensieri. Le mie idee. I miei piccoli concetti.. i miei principi.. e.. meglio quasi soli che mal accompagnati..

Ho un carattere nevrotico sicuramente.. Non posso non riesco proprio ad andare d’accordo con tutti.. No! Sarebbe sleale nei confronti di chi bene te ne vuole per davvero. Sarebbe come non esistere.. Allora sì che il caso sarebbe molto grave! Mi piace essere sincera. Mi piace sognare.. amare anche all’infinito.. a volte basta una sola canzone per tornare a sognare.. e volare..sono volubile di carattere.. e a volte.. sì! Non ci sono per nessuno!

smilingdog

Allegro ma non troppo..

È Sabato. Sono le 13.22. Un paio di brioche e due caffè all’aria aperta in compagnia di Hermano ed io sono di buon umore. C’è da dire che ho dormito tantissimo e mentre dormivo profondamente.. ridevo.. una splendida dormita! Ed ora eccomi qua di fronte al mio smartphone a scrivere parole e pensieri a getto quasi continuo.. vorrei essere spiritosa, allegra.. trasmettere il mio buonumore qui fra le righe di smilingdog .. vedremo se ci riuscirò. Hermano mi ha stappato sonore risate come sempre del resto.. ed io fumavo lenta le mie sigarette. Il Cielo era luminoso azzurro e trasparente..

Ho fatto colazione.. mangerò più tardi.. verso le 16.30 del pomeriggio. Sto riprendendo i miei ritmi di quando vivo a casa mia. Mi manca tanto il mio gattino dolce dolce Timbuctu.. le mie piantine che hanno fiorito fiorellini meravigliosamente color fucsia.. i loro profumi di terra bagnata.. mi manca la mia casa.. ma non mi manco io.. cosa essenziale per chi come me soffre di alcune patologie delicate.. ché toccano i nervi ed i sensi tutti! Sì mi sono mancata per giorni e giorni.. i medici scrupolosi hanno fatto di tutto affinché ritrovassi me stessa.. con il mio fragile equilibrio e sensibilità e fantasia..

Oggi non voglio essere triste anche perché non lo sono..

Sono anche forte.. il medico mi chiede: Progetti? Io rimango stupita e quasi senza risposta.. i miei progetti.. sono coccolare Timbuctu.. dare l’acqua alle mie piantine e godermi Sultan il mio lettone grande e comodo. Non ho più Venti anni che di progetti ne avevo ancor meno. Mi basta ritornare nella mia casetta che amo tanto. Questo il mio progetto. Adoro starmene in casa.. sorseggiarmi in piena libertà un buon caffè con il latte freddo ed un cucchiaino di marmellata all’albicocca dentro.. una delizia.. ed il mondo fuori.. fuori..  con i vizi e difetti suoi.. mi sento al riparo sotto il tetto della mia casetta tutta rosa.. con Pasqualino che è sempre allegro, presente, bellissimo e panciuto.. il mio papagallino messicano che mi sorride sempre.. ed i miei libri, tantissimi, che ricomincero’ a leggere con una consapevolezza maggiore.. con più gusto.. La bellezza delle esperienze e dell’età è anche questa! Questa qua.. leggere in santa pace parole importanti.. storie vissute.. libri Sacri e libri vissuti.. rileggere e leggere per la prima volta un libro, che è lì nella mia vasta biblioteca pronto, ora, per farsi.. conoscere.. impolverato.. Ecco i miei progetti progetti di una donna di mezza età che ama tenere appunti sul suo blog e leggere nuovi libri.. ah! La Letteratura che fascino.. poterli annusare.. sfogliare.. criticare.. amare..

Accendo una sigaretta..

Non ho fretta né di fumare né di chiudere il post di oggi. È Sabato pomeriggio ed io sto bene.. finalmente.. lucida ed equilibrata.. quanta fatica costa crescere.. diventare Donna ed esserne orgogliosa.. Non sono una donna pettegola e quello che devo dire preferisco scriverlo qui.

Ora la sigaretta l’accendo davvero. Così mi fermo un momento.. fumo in silenzio mentre mi guardo attorno.. come fermare i pensieri e darsi una pausa di riflessione..

Penso che non bisognerebbe dire sempre di sì ai cosiddetti affetti da follia. Non li si aiuta a rientrare in loro stessi. Bisogna dirglielo quando la loro verità non è come quella che essi sostengono altrimenti la Follia aumenta e diventa come un gatto che si mangia la coda..  Non se ne esce.. chi dice che bisogna dargli ragione durante la crisi sbaglia moltissimo. A me hanno aiutato più chi mi ha detto No! Vanna! Non è vero! Piuttosto chi mi viene per il mio verso.. alimentando la mia fantasia. Noi pazzi o folli.. insomma noi.. abbiamo bisogno di verità.. Non di illusioni.. Noi che speriamo e viviamo nel sogno e lo viviamo tutto! Sogni o incubi.. dipende dalle volte. Io sono bipolare.. e mi devo riguardare.. e i miei medici sono molto scrupolosi affinché esca con la mia testa guarita e se possibile ancor più forte di prima!

Ogni volta la Follia è un Viaggio diverso..

A volte c’è il buio.. da far tremare i polsi.. a volte si è euforici..  talmente euforici da sentire di essere in Paradiso.. Le cause sono tante.. la mancanza di punti di riferimento.. una educazione eccessivamente rigorosa.. Non si può chiedere ai bambini.. agli adolescenti soprattutto, troppe cose.. bisogna che vivano le loro esperienze.. ed i genitori a volte dovrebbero farsi da parte.. i bambini crescono.. e devono sbagliare da soli.. Non bisogna, anche se non sarebbe necessario dirlo.. ma è così, picchiare i bambini.. è davvero crudele.. Non bisogna essere troppo apprensivi insomma per essere genitori bisogna per prima cosa amarsi fra loro moltissimo ed essere attenti anche e soprattutto da lontano. Via le punizioni! Guai! Che’ creano gravi e pesanti sensi di colpa.. poi non piangete perché vostro figlio è diverso dagli altri! Io non sono madre.. Non so che danni avrei potuto fare.. con le mie ansie e paure e nevrosi! Siate buoni con i vostri ragazzi.. che hanno più bisogno di Amore che di schiaffi! Insegnare loro a leggere e accettarli per come sono.. bellissimi tutti!

smilingdog